Autore Topic: Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)  (Letto 9406 volte)

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6604
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #135 il: 04 Dicembre 2017, 12:46:18 »
Stefanino... anche meno
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1249
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #136 il: 11 Dicembre 2017, 16:25:39 »
Ritornato anche a Milano.
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 907
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #137 il: 12 Dicembre 2017, 15:52:04 »
Il Virginia è tornato anche a Firenze. Ho acquistato le ultime due buste della nuova fornitura da Nocentini.
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 656
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #138 il: 12 Dicembre 2017, 19:18:08 »
Mentre nelle grandi metropoli arriva il giallo in Africa neanche l'ombra però in compenso fra due giorni ci saranno i C&D e i Pease, boh ???
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2010
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #139 il: 12 Dicembre 2017, 19:49:06 »
Si vero, a Milano lo si torva ora, anche in larga quantità che, me ne sono sorpreso assai...

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1249
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #140 il: 28 Dicembre 2017, 21:54:36 »
Quello nuovo
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2010
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #141 il: 29 Dicembre 2017, 12:29:54 »
Si. messo pure io il tutto in Bormiroli di vetro con chiusura a molla
come il tuo, solo che devo verificare la tenuta della gomma perchè
ho l'impressione che non chiuda perfettamente dato che, noto che
il Virginia messo sotto vetro il 23 Dicembre, 100 gr., non sia più
così morbido e fresco...mmm mah, verificherò bene sto bormiroli.

Online enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 815
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #142 il: 29 Dicembre 2017, 13:36:09 »
Stefano, dipende molto anche da quante volte lo hai aperto e richiuso. Ogni volta un po' di umidità se ne va via. Su qualche forum lessi di un utente che ci alitava dentro prima di richiudere il barattolo (o la tin, o la busta...). Mi sembrò una buona idea e da quel giorno ho cominciato a farlo anch'io. Quanto meno compensa (anche abbondantemente) l'umidità che si perde ad ogni apertura.


Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6604
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #143 il: 29 Dicembre 2017, 15:26:58 »
Mentre nelle grandi metropoli arriva il giallo in Africa neanche l'ombra però in compenso fra due giorni ci saranno i C&D e i Pease, boh ???
Perchè i portafogli africani son più pingui e possono permettersi i C & D  ;D
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2010
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #144 il: 29 Dicembre 2017, 17:12:46 »
Enrikon questa non l'avevo mai sentita, ma credo che io, inizierò a posizionare
dentro ai Bormiroli che, tendo ad aprire di sovente, un pezzo di coccio umido,
in modo da mantenere il tabacco umido nel tempo, esistono in commercio
anche le pietrine umidificanti ma, il coccio umido fa lo stesso effetto, l'importante
è verificare che non si crei muffa e, ogni tanto, mescolare un po il tabacco.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6604
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #145 il: 31 Dicembre 2017, 17:03:36 »
Quando c'è bisogno di umidificare io uso l'aggeggio della Savinelli, quello che ha dentro la spugnetta.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Online enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 815
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #146 il: 31 Dicembre 2017, 18:34:34 »
Poi un giorno vi racconterò come ho riumidificato il bulk di FVF (sono pazzo ;D). Magari non qui che siamo OT.

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 907
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #147 il: 31 Dicembre 2017, 18:42:44 »
Si. messo pure io il tutto in Bormiroli di vetro con chiusura a molla
come il tuo, solo che devo verificare la tenuta della gomma perchè
ho l'impressione che non chiuda perfettamente dato che, noto che
il Virginia messo sotto vetro il 23 Dicembre, 100 gr., non sia più
così morbido e fresco...mmm mah, verificherò bene sto bormiroli.

Premettendo che, naturalmente, molto dipende da quante volte si apre il barattolo, trovo che i bormioli "a tenuta" siano quelli con il tappo a vite, che hanno una piccola e quasi invisibile guarnizione in gomma "incassata" nel metallo del tappo.
Tra l'altro, essendo metallico, accoglie bene gli umidificatori con la spugnetta dotati di calamita.
Quelli con la quarnizione in gomma e la chiusura a molla non mi hanno mai convinto più di tanto nell'uso pratico.

P.S.: ti ricordi, quando vuoi di darmi un tuo parere sull'amphora Black, per favore?...
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 656
    • Mostra profilo
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #148 il: 31 Dicembre 2017, 20:03:03 »
Quelli con la guarnizione in gomma e non quarnizione, invece secondo me sono i migliori, usati qui in Sicilia per le conserve alimentari casalinqhe (melenzane, ciliegino, olive, ecc. sott'olio, ma anche per marmellate fatte in casa di fichi, mandarini, arance, ecc.) Certo se la guarnizione e slabbrata o rotta il contenitore (Fido) non serve a nulla.
Figuriamoci la potenzialità asettica che possono dare al tabacco.

Il metallo con l'umidità del tabacco (vedi FVF e St. James S&G per esempio) con il tempo e dimenticandosene potrebbero fare arrugginire il coperchio con le deleterie conseguenze per il tabacco.

« Ultima modifica: 31 Dicembre 2017, 20:14:24 da caporaiss »
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 907
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Considerazioni sull'Amphora Virginia (Giallo)
« Risposta #149 il: 01 Gennaio 2018, 10:33:05 »
Quelli con la guarnizione in gomma e non quarnizione, invece secondo me sono i migliori, usati qui in Sicilia per le conserve alimentari casalinqhe (melenzane, ciliegino, olive, ecc. sott'olio, ma anche per marmellate fatte in casa di fichi, mandarini, arance, ecc.) Certo se la guarnizione e slabbrata o rotta il contenitore (Fido) non serve a nulla.
Figuriamoci la potenzialità asettica che possono dare al tabacco.

La mia esperienza è diversa e posso confermare che a me risultano migliori quelli con il tappo a vite. Anche i bormioli ai quali faccio riferimento, sono utlizzati per le conserve e, rispetto agli altri nel mio caso si sono riveletai con migliore tenuta

Il metallo con l'umidità del tabacco (vedi FVF e St. James S&G per esempio) con il tempo e dimenticandosene potrebbero fare arrugginire il coperchio con le deleterie conseguenze per il tabacco.

Quei Bormioli, hanno il tappo smaltato all'interno. Vengono utlizzati addirittura per la cottura a bagno maria delle conserve e io non ho mai riscontrato alcun segno di ossido o di ruggine.

Ovviamente parlo dei bormioli veri, non di qualsiasi barattolo con tappo a vite...

Poi naturalmente: de gustibus...
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi