Autore Topic: Classificazione Tabacchi puri per Miscele e Tropicali per Sigaro  (Letto 4503 volte)

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Viste le pregiate manovalanze sopraggiunte (ma anche a prescinderne), lancio il guscio senza apporre alcunché: tipi di foglie (chiare, scure), qualità organolettiche, tipi principali di sigaro e relative nazionalità, specie commerciali più rappresentative.
 8)
« Ultima modifica: 07 Febbraio 2013, 13:18:08 da Borpega »
siamo inthopici fino in fondo

Offline Arnaldo da Brugges

  • Grande Eletto del Bocchino Sacro
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Classificazione Tabacchi e Sigari Tropicali
« Risposta #1 il: 07 Febbraio 2013, 09:50:52 »
Forse questo 3D andrebbe diviso in due argomenti distinti. Per quello che riguarda la classificazione (merceologica intendo) dei tabacchi, qualcosa ho in serbo. Per i sigari tropicali in particolare, invece, devo dire che non sono un fumatore di tali signori, ma un semplice schiattatore di tabacco da sigari in pipa (Ritrovo Toscano in Pipa).

Su queste mie esperienze mi potrei pronuciare...


Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Classificazione Tabacchi e Sigari Tropicali
« Risposta #2 il: 07 Febbraio 2013, 09:57:07 »
ok, ho pensato a un 3d molto generico e introduttivo, lo colmerà chi potrà a vorrà. Per il resto, la sezione è "nuda", dunque nuovi 3d a volontà si potrebbero e dovrebbero aprire, sempre nell'ottica della razionalizzazione suggerita dal buon senso e ribadita or ieri dal Komminthern :).
siamo inthopici fino in fondo

Offline Arnaldo da Brugges

  • Grande Eletto del Bocchino Sacro
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Classificazione Tabacchi e Sigari Tropicali
« Risposta #3 il: 07 Febbraio 2013, 13:08:08 »
Inizio l'argomento classificazione tabacchi con un lavoretto riassuntivo:

Tabacchi base

Virginia (Bright V., Carolina, Old Belt V., lemon, golden, red, brown, dark, mottled)Appartenente alla classe flue-cured (tabacchi curati ad aria calda) è un tabacco a foglia ampia e generosa, di colore dal giallo limone al marrone scuro, a seconda del grado di “ammarronamento” delle foglie. Se sottoposto a trattamenti particolari dopo la cura e la stagionatura – ad esempio con l’aggiunta di zuccheri, pressione e cottura – può presentarsi molto scuro o addiruttura nero (Virginia black-stoved). Possiede un aroma proprio spiccato e inconfondibile, penetrante e vagamente fruttato. Di sapore dolce e caratteristico, offre una combustione piuttosto rapida e tende a pizzicare la lingua, fenomeni ridotti nelle versioni “trattate”.  E’ un tabacco caratterizzante ed è presente in quasi tutti i tipi di miscele da pipa. Tipicamente inglesi gli straight virginia, miscele a base di virginia più o meno puri, generalmente pressati.

Burley (White B., Kentucky B., Broad leaf B.)   
Tabacco light air-cured (tabacchi chiari curati ad aria), classe a cui appartiene anche il Maryland, è un tabacco di colore dal marrone chiaro al bruno rossiccio. Di consistenza leggera e buona combustibilità, non possiede un gusto o un aroma particolarmente spiccati, ma si presta bene a portare gli “aromi” aggiunti per la spugnosità della foglia. Utilizzati larghissimamente nelle miscele aromatizzate, è di norma sottoposto ai più diversi trattamenti (concia con liquidi zuccherini ed aromatici, pressione, riscaldamento, tostatura, flavouring). Quando il trattamento è leggero da un certo gusto “di noce” (nutty). Onnipresente nelle miscele di gusto americano, olandese e danese.

Perique (St. James Parish, Louisiana P.)
Tabacco atipico, è in origine un tipo di Burley che, dopo la cura tradizionale ad aria, viene sottoposto ad un lungo processo di doppia fermentazione, ottenuto mediante successivi periodi di macerazione delle foglie nel loro stesso succo spremuto a pressione. Di colore nero e presentato in piccoli frammenti, ha gusto proprio e caratteristico, con aroma intenso e penetrante e sapore “lievitato”. Molto forte e di scarsa combustibilità, è di norma aggiunto in modeste proporzioni in miscele di gusto americano ed inglese. Tipico (ed eccellente) il connubio con virginia puri pressati.

Tropicale (Cigar leaf, Beneventano, Brasile, Paraguay, Havanna, Sumatra, Java)   
A questa classe appartengono tutti i tabacchi dark air-cured (scuri curati ad aria). Di colore dall’avana al marrone molto scuro, si presentano in foglie di diverse dimensioni, consistenza e origine, e sono di norma sottosposti a processi di fermentazione in massa nella fase di cura. Utilizzati per lo più nella produzione di sigari, hanno buona combustibilità, aroma e gusto caratteristico e intenso di “sigaro”. Nei tabacchi da pipa conferiscono corpo e retrogusto, contribuendo a completare ed arricchire il gusto delle miscele. Utilizzati per lo più in trinciati scuri di tipo europeo (francesi, svizzeri, italiani), non mancano in quelli di gusto olandese e si trovano qualche volta aggiunti in miscele di tipo inglese.

Kentucky (Moro)   
Di foglia ampia e consistente, appartiene alla classe dei fire-cured o dark-fired (curati a fuoco diretto di essenze forti). Di colore marrone molto scuro, ha aroma intenso e caratteristico di legna e fermentazione e gusto tipico e pieno. Molto forte, è di norma utilizzato nella fabbricazione di sigari tipo Toscano che vengono sottoposti a successiva fermentazione. Nei tabacchi da pipa serve a dare corpo ed è utilizzato in miscela nei Black Cavendish, nei trinciati scuri di tipo europeo e, a volte, nelle English Mixtures.

Orientale (Xanthy, Macedonia, Yenidje, Samsoun, Smirne, Perusitza, Giubec, ecc.)   
I tabacchi orientali o turchi o levantini appartengono tutti alla classe dei sun-cured (curati al sole). Di diversa origine e provenienza, vengono coltivati in molti paesi con clima adatto (sub-umido o semi arido). Si caratterizzano per la foglia piccola di colore giallo oro, ma possono trovarsi anche in colori più scuri, dal giallo-verde al marrone. Leggeri, di aroma e gusto erbaceo e delicato e di ottima combustibilità, sono presenti un po’ in tutte le miscele per le loro qualità eccellenti in tutti i campi. Utilizzati tipicamente in cavendish chiari, miscele di gusto olandese ed trinciati di tipo europeo, trovano il loro impiego caratteristico nelle English Mixtures insieme ai virginia e il Latakia.

Latakia (Syrian L., Cyprian L.)   Altro tabacco atipico, appartiene alla classe degli orientali (foglia piccola curata al sole). Le piante intere essiccate vengono poi sottoposte ad affumicatura su fuochi di legna aromatica, processo che dona al tabacco il tipico colore scuro e l’aroma caratteristico di fumo. Di gusto dolce e leggermente stucchevole, contribuisce a rallentare la combustione anche per la massiccia presenza di piccoli frammenti lignei (le foglie non vengono sottoposte a scostolatura). Fornisce corpo e rotondità alle miscele da pipa, contribuendo in modo decisivo a caratterizzare il gusto delle English Mixtures ove è utilizzato in misura più o meno notevole e nelle due varietà conosciute (siriano e cipriota). Presente, ma in misura inferiore, anche in miscele di gusto americano e olandese.

Offline Arnaldo da Brugges

  • Grande Eletto del Bocchino Sacro
  • *****
  • Post: 138
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Classificazione Tabacchi e Sigari Tropicali
« Risposta #4 il: 07 Febbraio 2013, 13:15:27 »
Aggiungo uno schemetto descrittivo delle caratteristiche delle diverse classi di tabacco, utile per orientamento del pipatore (cfr. all.)


Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Classificazione Tabacchi puri per miscele e Tropicali per Sigaro
« Risposta #5 il: 07 Febbraio 2013, 13:17:10 »
Okei, ho cambiato titolo al 3d, di modo che resti un tramite per  la sezione Sigarosa, entro quella pipica ;)
siamo inthopici fino in fondo