Autore Topic: Biliardo  (Letto 4049 volte)

Offline Lacedemone

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 126
    • Mostra profilo
    • E-mail
Biliardo
« il: 28 Ottobre 2020, 09:04:57 »
Un argomento fuori tema...ma forse non troppo, in quanto mi è capitato di fare qualche partitella fumando una Oom Paul...a Varese, Milano e nelle rispettive province sono scomparsi i tavoli da biliardo all'italiana...in Toscana ce ne sono ancora?
"Senza musica la vita sarebbe un errore" F.Nietzsche
"E anche senza pipa" Lacedemone

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1219
    • Mostra profilo
Re:Biliardo
« Risposta #1 il: 28 Ottobre 2020, 09:55:14 »
A casa mia sì.
Io studio l'ignoranza, sondo la stupidaggine, anatomizzo la puerilita', faccio la vivisezione di cio' che e' grottesco e imbecille sull'esistenza del prossimo...documento adattissimo per arricchire il museo della cretineria (Petrolini)

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2241
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Biliardo
« Risposta #2 il: 30 Ottobre 2020, 19:10:14 »
...dalle mie parti c'è un noto palabiliardo, un luogo di spazio generoso ove vi
sono molti biliardi, molto frequentato, ....non conosco dalle  mie  parti posto
migliore, Via Terrazzano 92 a Rho - Milano  www.palabiardo.com
...tornei e campionati, o semplice luogo di svago tra amici, non credo esista
dalle nostre parti luogo migliore per chi ama il biliardo.

Offline Lacedemone

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 126
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Biliardo
« Risposta #3 il: 30 Ottobre 2020, 22:08:56 »
Grazie per l'informazione, Stefano...non dubitavo che ancora esistessero dei club, però ho notato in varie città la totale scomparsa dei tavoli di biliardo all'italiana dai bar (mi hanno detto che negli anni '70-80 in vari bar della provincia di Varese venivano a giocare grandi campioni, anche lo Scuro)...ricordo delle belle giocate fumando la pipa, che induce ad un gioco riflessivo e misurato (o almeno cosi mi piace pensare)
"Senza musica la vita sarebbe un errore" F.Nietzsche
"E anche senza pipa" Lacedemone

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2241
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Biliardo
« Risposta #4 il: 02 Novembre 2020, 10:45:06 »
Negli anni 70/80 pullulavano i bar con annesso locale/sala biliardo, ricordo che il Sabato mattina  facevo sola  da  scuola,  bigiavo coi miei amici o, compagni di classe e si andava un salto al mercato, all'angolo del mercato vi era una edicola ove compravamo quotidiani e gazzetta poi, verso la mezza una oretta al bar a giocare a boccette oppure con la stecca all'italiana, i modernisti più giovani "ammericani" propendevano per carambola io, ho sempre trovato quest'ultimo gioco più modesto e selvaggio, altra cosa all'italiana...non fumavo ancora la pipa quindi non ricordo grandi fumate, iniziai a fumare la pipa tra i 18 e i 19 anni quando già avevo finito gli studi e mi toccava lavorare, le sigarette le ho sempre evitate invece i miei amici o, compagni di scuola spesso ci davano dentro...., negli anni 70/80 andavo a trascorrere spesso fine settimana e, varie ferie in luogo di villeggiatura montana, qui esisteva un bar trattoria dotato di una bella sala biliardo, con tre amici di cui due fratelli acerrimi rivali ogni giorno, o meglio dire quando si aveva abbastanza liquidi da spendere altrimenti, ciccia, si andava a bere una cosa e a disputare partire dagli animi tesissimi, ricche di suspence, tensioni e discussioni infinite, spesso anche alacri, ricche di sollazzi sfottò provocazioni e , tal volta finivano spesso a male parole, mai stato bravo all'italiana lo ero più a carambola che, mi piaceva assai meno, per assurdo preferivo perdere all'italiana ma divertirmi che, vincere a carambola, comunque...bei tempi.
Dalle mie parti , in certe zone della provincia Milanese, nei paesini della provincia Lombarda, i tavoli verdi hanno sopravvissuto ai tempi e alla modernità poi, anche le ultime roccaforti sono cadute e la modernità ha preso totalmente il sopravvento, i bar sono divenuti di dimensioni modeste, hanno rimosso biliardi e biliardini,  jukebox e flipper, loro posto sono comparsi slot e spazi minuscoli ove a dir tanto manco mezzo biliardo ci starebbe...

Ora che ci penso, se non erro esiste ancora a Milano in Via Cesare Ajraghi 12, zona Piazza Pompeo Castelli/Mac Mahon,  un "Circolo anziani dopolavoro" bar trattoria pizzeria con Bocciodromo e, retro con piccolo giardino annesso,  ricorda molto i circolini di una volta, quelli del dopo lavoro dei ferrovieri degli operai in tuta blu, dei pensionati degli anni 70,
quei locali spaziosi in cui oltrepassato l'ingresso domina un salone ad uopo sala carte, sala pranzo ecc, nella sala principale domina il lungo bancone bar in stile anni 50/70, tavolini e sedie male assortite,  posti di lato verso il muro  due o tre tavoli per giocare all'italiana, retro con piccolo giardino con qualche tavolino per pranzare all'aperto , manca solo la Tv in bianco e nero e pare di essere tornati agli anni 70, ...vi sono stato in pausa pranzo lavoro mesi addietro, ricorda molto quella atmosfera di altri tempi, dietro a casa mia, dove ancora oggi vivono i miei vecchi ci stava e ci sta una corte vecchia di paese ove, per anni è esistito un circolo bar trattoria latteria identico, ricordo che andavo da piccino a fare la spesa per mia madre e, ogni volta mi fermavo 5 minuti a guardare i vecchi che giocavano a briscola o biliardo...bei tempi.
Comunque, di gente con la pipa a sfumacchiare , giocando a carte o biliardo o seguendo alla Tv le imprese al giro d'italia, io non c'è l'ho mai vista, dalle mie parti nei circolini proletari non si vedevano girare tante pipe, era cosa più da elitte, più borghese....
« Ultima modifica: 02 Novembre 2020, 13:14:29 da StefanoG »

Offline Lacedemone

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 126
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Biliardo
« Risposta #5 il: 02 Novembre 2020, 13:25:58 »
Post molto interessante, Stefano...negli anni '70-80 feci in tempo a vedere la dimensione "popolare" del fumo della pipa, in Lombardia, Piemonte, Liguria e Salento (mia madre è di Otranto)...anzi nel Salento, tuttora, è possibile vedere persone anziane fumare pipe di terracotta con tabacchi spesso autoprodotti, nel Salento vi è un'antica tradizione nella coltivazione dei tabacchi...mi hanno raccontato anche di una particolare pipa del Salento, in cui una parte del cannello veniva immersa in acqua, ma non l'ho mai vista e le spiegazione ricevute erano incomplete per farsi un'idea esatta (in genere vecchi ricordi riguardanti nonni e bisnonni)...
"Senza musica la vita sarebbe un errore" F.Nietzsche
"E anche senza pipa" Lacedemone

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2241
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Biliardo
« Risposta #6 il: 02 Novembre 2020, 15:52:17 »
...Salento ?
in passato credo fosse terra di produzione di Orientali, tra l'altro il carattere assai tipico del paese italia è tale che potremmo produrre ogni tipologia di tabacco, se a qualcuno interessasse davvero in italia si poterebbero produrre tutte le tipologie di tabacco da raccolti autoctoni e, a dire il vero, allargando il discorso, la visuale, si potrebbe dire che siamo al mondo il paese quasi con la più alta biodiversità, quasi nessuno al mondo avrebbe la possibilità di produrre tante varietà di piante quanto l'Italia, quasi nessuno ha tante specie animali quanto noi, la qualità poi è altissima, abbiamo un microclima particolare, unico, donato dal mite mediterraneo e sue correnti d'aria e, dalle Alpi e sue correnti d'aria, in italia ci sono almeno 2000 vitigni i Francesi che sono secondi al mondo per quantità di tipologia ne hanno credo una quarantina, ecco facendo le debite proporzioni questo primato di biodiversità riportato su ogni pianta , specie, ci spingerebbe ad essere un eden, anche questo è il motivo per quale già secoli fà mentre in europa mangiavano poco e male in Italia se la scialavano,...peccato che il potenziale agricolo, boschivo, naturale non sia da noi ben protetto, che non sia da noi sfruttato al meglio ecc, basti pensare che il Pil della Agricoltura in italia è solo del 2% , .....un misero 2%....