Autore Topic: Elogio delle pipe francesi  (Letto 23076 volte)

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 921
    • Mostra profilo
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #15 il: 16 Ottobre 2006, 10:37:40 »
Citazione da: "TheGatesOfFate"
Secondo me sono due "porti sicuri". Non è facile dire, in assoluto, quale sia la scelta migliore a parità di prezzo.
Certo è che la produzione Savinelli si sviluppa di più in senso verticale. Perciò il confronto è possibile solamente fino ad un certo livello di prezzo.


Sostanzialmente quindi diventa solo una questione di gusto, non di resa. E' così?
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7134
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #16 il: 16 Ottobre 2006, 10:39:25 »
Sicuramente. Tra un Oscar e una Stanwell De Luxe prendo la seconda.
E' ovvio che con un'Autograph e una pari prezzo Stanwell la scelta si fa più difficile.

Ma, per tornare intopic, il mio ragionamento sulle pipe francesi vuole essere una riflessione sul fatto che si possono trovare, purchè non si cerchi ovviamente il grande design, pipe di ottima resa, anche con meno di cinquanta Euro.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 921
    • Mostra profilo
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #17 il: 16 Ottobre 2006, 11:36:02 »
Citazione da: "Cristiano"
Sicuramente. Tra un Oscar e una Stanwell De Luxe prendo la seconda.
E' ovvio che con un'Autograph e una pari prezzo Stanwell la scelta si fa più difficile.

Ma, per tornare intopic, il mio ragionamento sulle pipe francesi vuole essere una riflessione sul fatto che si possono trovare, purchè non si cerchi ovviamente il grande design, pipe di ottima resa, anche con meno di cinquanta Euro.


Concordo, io stesso ho fatto questa esperienza in almeno due occasioni.

Dato che però, con gli stessi cinquanta euro, nei cassetti dimenticati dai tabaccai. riesco a trovare Orlik, Hardcastle, Savinelli p. oro sabbiate vecchie, ecc. io preferisco rivolgere i miei interessi altrove, anche solo per curiosità.

Sono solo molto interessato a provare una Chacom. A pistoia ne hanno due vecchie, ma mi sembra che chiedano un prezzo un po alto per gli oggetti che sono.
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7134
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #18 il: 16 Ottobre 2006, 12:04:22 »
Dipende dalla serie: una Grand Prix o una Virgin dovrebbero costare sui 50 Euro
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 921
    • Mostra profilo
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #19 il: 16 Ottobre 2006, 13:21:36 »
Citazione da: "Cristiano"
Dipende dalla serie: una Grand Prix o una Virgin dovrebbero costare sui 50 Euro


Grazie dell'informazione
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7134
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #20 il: 02 Aprile 2007, 12:02:19 »
Fumo la mia Ropp. Ci fumo naturali (absit eccetera...) e godo tantissimo della freschezza del fumo, della capacità di esaltare le sfumature senza sacrificare la possanza del trinciato.

Insomma, vive la France (e zinedine?)
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline DoctorPipe

  • Cavaliere del Perique Ben Pronunciato
  • *****
  • Post: 154
    • Mostra profilo
Elogio delle pipe francesi
« Risposta #21 il: 03 Aprile 2008, 20:30:18 »
Che esperienze avete avuto delle Butz Choquin?
Mi riferisco soprattutto ai modelli  a medio prezzo.
L'uomo è come un soffio, i suoi giorni come ombra che passa (Sal. 143,4)

Onofrio del Grillo

  • Visitatore
Re:Elogio delle pipe francesi
« Risposta #22 il: 28 Maggio 2014, 17:17:47 »
Che esperienze avete avuto delle Butz Choquin?
Mi riferisco soprattutto ai modelli  a medio prezzo.

Quasi disastrosa!

Butz-Choquin, Maitre Pipier Extra Flamme (o una cosa del genere) Fait Main, St Claude, France primi anni 90
Bella quanto inutile, faceva acqua da tutte le parti, ci mise mano uno bravo di Roma senza grandi miglioramenti. Mi ha pisciato addosso parecchie volte. Si ruppe il cannello cadendo in terra (ops...nessun grande rimpianto!).

Butz-Choquin Montmartre
E' finita da qualche parte a piangere la sua pochezza costruttiva ed estetica, non escludo sia salita per la cappa del camino.

Butz-Choquin (boh? chissericorda)
Forma tipo calabash, bocchino terribile. Regalata.

Butz-Choquin, Maitre Pipier Extra Fait Main, St Claude, France
Non male, senza infamia e senza lode, un piattume che definirei scientifico, ora l'accendo...





 


rais

  • Visitatore
Re:Elogio delle pipe francesi
« Risposta #23 il: 28 Maggio 2014, 19:53:02 »
Butz-Choquin - Concorde la uso solo con i mediterranei, senza infamia e senza lode, ho cambiato il bocchino a Caltanissetta;
le altre le ho vendute insieme ad una Big Ben, i motivi sono pressapoco quelli elencati da Onofrio;
una è finita dentro il forno prima di mettere le pizze, ero in villetta a mare da mia suocera.
« Ultima modifica: 30 Maggio 2014, 12:17:15 da caporaiss »

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7134
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Elogio delle pipe francesi
« Risposta #24 il: 16 Settembre 2016, 09:06:43 »
In attesa dell'arrivo delle due nuove bambine (una Jeantet Rhodesian sabbiata nera e una Lacroix dritta sabbiata chiara) riuppo questa discussione di dieci anni fa, che già conteneva molti degli argomenti sviscerati in questi giorni. Ne approfitto, poi, per chiedere se qualcuno conosce le gradazioni Chacom. In particolare, mi interessa conoscere il livello di due serie, sopra citate, ovvero Virgin e Grand Prix. Sono le uniche due Chacom in mio possesso, entrambe prese da Fincato. La prima nel 98 fu pagata circa 70mila, la seconda, nel 99, circa 50mila.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it