Autore Topic: antico toscano  (Letto 21881 volte)

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #30 il: 03 Maggio 2013, 16:09:16 »
Concordo, non solo parzialmente, e non mi dà alcuna "autorità phavae" essere basilarmente fumatore proprio di AT... tutto cambia perché nulla cambi si addice al gattopardismo che OT è pessimo (e ne temiamo temuto esempio politiko odierno), IT il gattopardismo è meno pessimo. Tradotto, voglio le cose che cambiano potendole ancora riconoscere. Questo AT (ancorché in sè bono) NON lo riconosco! ??? :-X
siamo inthopici fino in fondo

toscano f.e.

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #31 il: 03 Maggio 2013, 16:34:06 »
ricordarsi come era l'AT venti anni fa non è da me.
quello che ricordo è che fumavo solo quelli e li ho lasciati quando sono diventati una ciofeca assoluta.
la sfornata attuale per me è ottima, di gran lunga superiore a tutti gli altri toscani.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #32 il: 03 Maggio 2013, 16:47:40 »
ricordarsi come era l'AT venti anni fa non è da me.
quello che ricordo è che fumavo solo quelli e li ho lasciati quando sono diventati una ciofeca assoluta.
la sfornata attuale per me è ottima, di gran lunga superiore a tutti gli altri toscani.
+++++++++++++++++++
Cavolo, Piero, questo tuo post completa ottimamente un 3d ta te aperto (contrariatissimo) solo una inticcchia di settimante fa. Ce voleva ed è ottimo che alcuni interventi smuovano uno ulteriore, e così prezioso, dell' Apritore.

Se ne desume, e tutti concordano, che se si vuole spendere per AT, allo stato si spende bene (prima non era così chiaro).

Vent'anni fa sono in grado di ricordare, come anche su confezioni più recenti (poi vattela a pesca, le mie, le tue, per tante altre cose dette in proposito), in cui tra alti e bassi (più i bassi  recentemente, concordo), la COSA era quella.

Ora è un'altra cosa, buona, forse addirittura la più buona, ma ognuno ricavi PROVANDO lo spessore dell'opinione che sia UN'ALTRA cosa ;)
siamo inthopici fino in fondo

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #33 il: 03 Maggio 2013, 17:06:43 »
Certo è che se continuiamo a strizzare l'occhio a sta cippalippa del "cigar-style-de-sta- cippalippa" non possiamo aspettarci del buono in futuro
+++++++++++++++++++++++++
Non so che intendi : per me "cigar style" è semplicemnete chi intende la Pipa (che ha infinite e diversificate storie, impronte, etc.) come prossimità al mondo del Sigaro. Mondo che in sè ha-dovrebbe avere- i suoi strumenti critici del tutto autonomi e affilati, ai quali modestamente partecipo essendo anche fumatore di Sigario Puro.

CippaLippa è per me il "cigar Stile" che, minoranza in una minoranza estinguente, inabissa di pernacchie e luoghi comuni altri modi di fumare la Pipa, con la doppia stramba modalità di essere "elite intellettuale" (di un quasi nulla) e di conservarsi irridente tra stranezze ideologiche come: l'Inghilterra senza Inghileterra; il Siriano senza Siria; la purezza confusa con le Multinazionali e l'inciucio con chi va in controtendenza, tra limiti e difficoltà di cui sarebbe più utile occuparsi, per superarli assieme a chi sfida ancora "il Mestiere"...

Detto ciò, tutti assieme per la Nuova Inthopia! :-*
« Ultima modifica: 03 Maggio 2013, 17:09:53 da Nic Salamandra »
siamo inthopici fino in fondo

toscano f.e.

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #34 il: 03 Maggio 2013, 19:02:34 »
ricordarsi come era l'AT venti anni fa non è da me.
quello che ricordo è che fumavo solo quelli e li ho lasciati quando sono diventati una ciofeca assoluta.
la sfornata attuale per me è ottima, di gran lunga superiore a tutti gli altri toscani.
+++++++++++++++++++
Cavolo, Piero, questo tuo post completa ottimamente un 3d ta te aperto (contrariatissimo) solo una inticcchia di settimante fa. Ce voleva ed è ottimo che alcuni interventi smuovano uno ulteriore, e così prezioso, dell' Apritore.

Se ne desume, e tutti concordano, che se si vuole spendere per AT, allo stato si spende bene (prima non era così chiaro).

Vent'anni fa sono in grado di ricordare, come anche su confezioni più recenti (poi vattela a pesca, le mie, le tue, per tante altre cose dette in proposito), in cui tra alti e bassi (più i bassi  recentemente, concordo), la COSA era quella.

Ora è un'altra cosa, buona, forse addirittura la più buona, ma ognuno ricavi PROVANDO lo spessore dell'opinione che sia UN'ALTRA cosa ;)


Paolo è doverosa una mia precisazione.
qualche tempo fa feci scambio di tabacchi per toscani e mi diedero degli antichi di non so che periodo.
bene, quelli erano infumabili e da cui questo post iniziale.
poi leggendo le impressioni favorevoli di onofrio e caporaiss un mesetto fa ho comprato una scatola di nuovi e questi si che sono ottimi.

rais

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #35 il: 03 Maggio 2013, 20:00:10 »
L’Antico il Toscano che cercò di dare il passaggio dai tradizionali a macchina, all'Originale a mano - e ben riuscì nell'impresa...1973-1986, gli anni migliori. Poi venne l'ondata dei fatti a mano e dell'AR, la frontiera (pensate se invece dell'AR, avessero scelto di migliorare i tiraggi, i diametri e gli spessori in fascia dell'AT?), ma l'At cominciò a cadere (non nel prezzo!).
Dal 2000 in poi, il precipizio : non di avanizzazione trattasi tuttavia (perdonate), ma di scadente selezione della tripa, diminuzione della quantità in pancia, eccessiva umidificazione per un toscano che tende al secco-speziato, peggioramento catastrofico della fascia...il tutto in nome del dio profitto...In ogni caso, resta vera che ogni AT è ancora, per fortuna, diverso dall'altro e qualcuno si salva.

Onofrio del Grillo

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #36 il: 03 Maggio 2013, 20:15:28 »
Il Capo è sempre il Capo!

Onofrio del Grillo

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #37 il: 03 Maggio 2013, 20:18:51 »
Macca,

io e il Capo veniamo a farti consulenza aggratisse.

Contattacci tramite MP.




Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #38 il: 03 Maggio 2013, 20:32:51 »
 ;) Convinto che in questo Symposio competenza e ironia facciano preziosa distinzione... Concordo con tutto e tutti, circa Piero ho capito benissimo e mi dicevo contento d'aver stimolato questa delucidazione, ché  era utile al 3d e in tali termini ti era forse rimasta un po' "nella tastiera". Circa l'AT, ottima la pubblicità che merita... evidentemente, per calibrarsi aveva bisogno di allontanarsi un po' dalla sua natura "conosciuta"... succede, personalmente me la farò di più con Garibaldi, Scelto (verdremo lo Speciale), Parodi e ora addirittura "Autentikho" ;D ;)
siamo inthopici fino in fondo

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #39 il: 04 Maggio 2013, 12:12:58 »
Scusate, dopo tante-mie-infiorettature, ma questo Capolavoro della nostra Tradizione ne meritrebbe, magari di migliori: si può concordare sul fatto che nelle ultime mandate sia MENO FORTE!???? ???
siamo inthopici fino in fondo

rais

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #40 il: 04 Maggio 2013, 12:19:03 »
La globalizzazione del mercato nicotinico ha fatto sì che ogni prodotto in primis le sigarette siano ormai a requisiti ridotti di nicotina, molti di voi ricorderanno le nazionali, le camel, le pall mall, gitanes, stop tutte senza filtro e "vere" bombe nicotiniche; l'amato AT e tutto il resto hanno preso la stessa strada.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #41 il: 04 Maggio 2013, 12:30:53 »
Carissimo Kapo, temo e al tempo stesso spero che la storia non sia così lineare. Io ho una sensibilità media, nel senso se credi di "mediocre"... l'Antico l'ho sempre pagato con una piccola "fibrillazione", in cui stordimento e piacere confluivano come solo tra di "noi" si può sapere. In più, c'era quel NITORE di gusto, che credo anche tra noi si conosca e riconosca.

Non ho mai creduto che le nuove direttive sulla Nicotina abbiano intaccato i Sigari... una mano lava l'altra, e lo Stato mentre legifera allo stesso tempo si avvale di una certa dipendenza drogatizia... e poi credo che questa fase sia passata nella pratica, molti l'hanno confusa con una omologazione altrimenti derivata... la riflessione l'ho fatta andando in fibrillazione con la "Antica Tradizione"... stavo quasi male, anche per non completa convinzione sul modello, e mi sono detto che su bordate simili pensare a limiti e controlli era quasi ridicolo, anche per rispetto a una economia sui cui numeri non si può troppo sottilizzare....

Non so che ne pensi-pensate-sulla problematica generale, sull'AT imho si è innescato un processo di mutazione basilare, a prescindere.... :-\ (sal mio punto di vista) temo 8)
siamo inthopici fino in fondo

rais

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #42 il: 04 Maggio 2013, 12:57:43 »
tempo fa dicerie o fonti vicini alla manifattura asserivano che ben presto un toscano sarebbe stato tolto dal mezzo per far posto ad un altro forse l'antica tradizione e quando esso uscì, è avvenuto che hanno cambiato il pack alla Riserva che contiene più pezzi secondo me per far desistere l'affezionato a dirigersi altrove per mancanza di produzione o materia prima o ricetta o non so che dell'antica riserva, detto ciò non mi sorprenderebbe la tua riflessione, che forse stanno indirizzando il glorioso antico verso un altro palato fortificando (in peggio) altri sigari della famiglia.
Il citato antica tradizione ad esempio è un falso "leggero" tirata fluida per una botta interessante, tutto il contrario dell'antico con un tiraggio più serrato per cui la botta arriva con più calma.

Onofrio del Grillo

  • Visitatore
Re:antico toscano
« Risposta #43 il: 04 Maggio 2013, 14:52:41 »
"....si può concordare sul fatto che nelle ultime mandate sia MENO FORTE!?"

Botta e risposta: senza alcun dubbio sì!

... l'Antico l'ho sempre pagato con una piccola "fibrillazione", in cui stordimento e piacere confluivano come solo tra di "noi" si può sapere. In più, c'era quel NITORE di gusto, che credo anche tra noi si conosca e riconosca.
....
Pensa che i miei problemini li ha slatentizzati l'antico toscano quando avevo 22 anni, per fortuna!!!!!!!! (vedi che il fumo serve!)


Non so che ne pensi-pensate-sulla problematica generale, sull'AT imho si è innescato un processo di mutazione basilare, a prescindere.... :-\ (sal mio punto di vista) temo 8)

Sembrerebbe di sì, ma la storia insegna: alti bassi destra sinistra (intopica e non)


Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:antico toscano
« Risposta #44 il: 05 Maggio 2013, 20:47:13 »
far desistere l'affezionato a dirigersi altrove per mancanza di produzione o materia prima o ricetta o non so che dell'antica riserva, detto ciò non mi sorprenderebbe la tua riflessione, che forse stanno indirizzando il glorioso antico verso un altro palato fortificando (in peggio) altri sigari della famiglia.

Kapo, tra "si dice" e tue drammaticamente logiche supposizioni, avremmo perso quella (sublime) COSA LA'!... anche qui "tagliabue" nel senso d'un toro kastrato e trasformato in bove :'(.... magari inferocito pur senza kojoni cme la Antica Tradizione...

Io non li compro più anche se-giova ripeterlo-gli AT come "altra cosa" sono buoni.... attendo felici notizie da Voi, i 50 cent per ammezzato dei Parodi proveranno a consolarmi :-X
siamo inthopici fino in fondo