Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Nic Salamandra

Pagine: [1] 2 3 ... 107
1
Generale / Re:Il blog dell'amico Ramon
« il: Oggi alle 08:41:57 »
Vero… molto ben fatto e pure scritto! A proposito, dato che il lavoro sulle Capostipiti "allegoriche" era a buon punto e soprattutto grazie a lui di altrettanta qualità, sarebbe ganzo averne e qui e lì il non lontano completamento…. ove si puede  ;)

2
Off topic / Re:Mercatini e avvistamenti on line
« il: 15 Maggio 2019, 14:06:23 »
L Amphora Burley ( ben lungi dalla reperibilità)o cosa? ??? Abbraccy

3
Off topic / Re:Mercatini e avvistamenti on line
« il: 14 Maggio 2019, 08:20:40 »
Grande notizia pare di rivedere il vecchio Regular (e i colori anche commerciali sono piuttosto diretti)…

Sempre detto che i colori tradizionali base richiamavano tabacchi base nel "timbro" delle loro aromatizzazioni (Rosso VA-Verde BY-Marrone KYBY-Arancione O etc...), ora questa meravigliosa "rivoluzione ipertradizionalista" apprezzata assai col Giallo, vira in un utopico "all'indietro", che è già leggenda prima che si compiano gesta.

Grazie Antonio  :)

4
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 15 Aprile 2019, 16:21:30 »
Per me era ovvio come ovvia la sequenza precedente su sparizioni di prodotti americani...

5
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 12 Aprile 2019, 13:31:40 »
Anche perché l'Oxford è stato ritirato dal mercato, tristemente ma più seriamente...

Anche lo Stottish flake è stato ritirato, ed è un vero peccato .......
Lo fumavo abitualmente una ventina d'anni fa
Il Peretti? Sicuro non parli del McCconnel?


6
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 09 Aprile 2019, 17:45:14 »
Risultò altresì  supponibile che era saltata una intera norcineria di filiera e con essa un evo tabagologico...

7
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 29 Marzo 2019, 16:01:32 »
Senz altro...per chiarezza specifico che non intendevo parlare di affinità gustative (se non vagamente) ma affinità europee, per stilemi strutturali e nominali, nel senso di una "spezia"caratterizzante (nella versione "americana" era qualcosa di più dato il sistema binario con Burley non tostato) che titola una miscela "lunga"..

8
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 29 Marzo 2019, 09:42:23 »
Questione terminologica: i nomi restano comunemente dentro un cerchio intellettuale neofitario, come giusto. Altrettanto giusto però è non scandalizzarsi se di tanto in tanto qualcuno discute sulla coerenza rispetto le cose. Aromatizzata è una miscela che ha una versione profumata, con relativi ricaschi nel casing, rispetto una versione base "naturale"... virgolettato perché la cosa riguarda basi sia pur'esse aulenti per processi di lavorazione (ad esempio i Flake); sia per appartenere a misture continentali, normalemente vicine al mondo del sigaro-sigaretta, che soprattutto nei paesi freddi presentano delle addizioni, se vogliamo, sociali.

Sul Black, preferendo descrizioni di tipologia culturale (americano), temporale (moderno), componentistico-culinario (Virginia, cavendish. fermentato etc..), in realtà abbiamo delineato un prodotto che più tabacco da Pipa non si può:… induzioni gastronomiche, fermentazioni indotte etc... sono infatti cose ataviche; cose cui la "modernità" ha aggiunto coltivazioni mirate, selezioni, "blendistica" varia e un uso ulteriore del "fuoco" per tostature e infinite sfumature in questo ambito… oltre certo ad adeguamenti industriali alle necessità dei numeri, della distribuzione etc..

Tornando al Nostro, la mia impressione è che sia passato da una dimensione americana a una più europea, potendosi rappresentare adesso come un melange completo Cavendish "chiaro" (VBOK, una sorta di Amphora Base con sfumature organolettiche proprie), completato da un caratterizzante scuro che è il famoso Virginia BC ultra fermentato, che dà il nome al preparato, anche qui esattamente alla euopea, quando diciamo "perique mixture", o "latakia mixture", riferendoci a una parte minore della miscela, ma che ha il potere di caratterizzarla.

9
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 27 Marzo 2019, 08:54:27 »
Mi stimoli su una questione che a decenni mi ha dato solo delusioni… infatti fino i primi anni 80 il Black era una punta suprema di tutto il tabagonismo mondiale, perché interpretava a suo modo il modello americano "Burley ambra" e Virginia doppia fermentazione (il Cavendish nero), che ora è rappresentato dal Seven Seas Regular (che edita a suo modo il Captain Black bianco): insomma miscela binaria "tradizionale-moderna" di stampo oltreoceanico, che superava di gran lunga i modelli originali conosciuti e citati (altro discorso certe leccornie strepitose portatemi da New York e che non abbiamo mai neanche sognato, fino al similare, anche se non ancora all'altezza, Nat Sherman 509).

Col tempo è diventata una miscela semichiara, lunga come le altre sorelle (VBOK), che è una specie di EM acredolce col celebre Virginia nero a doppia fermentazione a far da specie di "latakia".

Ora, lavorare in qualità su questa ultima formula, può in teoria riportare al  capolavoro (mai riscontrato nei miei scanditi e delusi tentativi), ma non credo mai a QUEL capolavoro, anche perché di mezzo credo potesse esserci, fino ai primi ottanta, una delega di diritti, poi cessata, d'un parente americano o d'una compagnia americana precisi (mia supposizione)…

Cmnq questo Amphora versione "nera" dei suoi fratelli colorati, e non più splendido alieno, torna a suggerirmi un ennesimo tentativo, dopo questa tua osservazione, per cui ti ringrazio ;)

10
Off topic / Re:Rieccomi
« il: 05 Marzo 2019, 16:01:37 »
Non sapevo...un po preso da problemi apparentati (fino un certo punto ) e un po per la quiete in altri luoghi comunicativi...ti abbraccio forte, la Pipa è nobile anche nelle soluzioni più miti e moderate...ritorna ancor più tosto di pria... :-*

11
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 21 Febbraio 2019, 10:53:26 »
St Bruno in Ceppo
Arriverà da noi la versione flake in latta.
+++++++++++++++++++++
Davvero??? Felice di smentire quanto affermato a Stefano ieri…. motivato dallo scetticismo che si potesse alzare la competizione tra prodotti dello stesso genere con prezzi diversissimi (a torto o ragione, non entro nel merito), ITA vs. Luby

bella notizia e grande akkiappo :o :D

12
E.M. / Re:E.M. , ma non solo
« il: 21 Febbraio 2019, 09:29:00 »
Circa il Cavendish, NON è una caratteristica del nuovo tabagonismo tedesco né della tradizione di quella terra, continentale addirittura fondativa (dark air cured e filiera breve), e solo additata di "danimarchismo di terra" da capiscitoria nota quanto nescia. NON lo era già nei DANCAO, che hanno ignorato il flavoured toasted Burley negli "aromatici" e messo il Cavendish dove indicato nel tipo di miscela e mai (contariamente ad es. a Dunhill e Rattray's) come espediente in falsi "naturali". In questi Motzek noto sul C. un sobrio citazionismo "tradizionale funzionale" che me li rende ancora più interessanti.

A proposito di chimica, non per gusto di paradosso ma ovvieta', proprio le EM (che siano benedette) hanno inventato qualcosa di nuovo: il trinciato "naturale" stile "Chiesa" che però non circola secco e per lo più in mono o comunque dominante componente, ma umido, turgido con tagli consistenti e con tabacchi diversissimi che riescano a essere letti nel palato in una sofisticata risultante (gli americani sopperiscono con la concia e la maggiore omogeneità dei componenti). Quando tutto secca drasticamente, risulterà ottimo se catafottuto in "ciccia mista", meglio se di brani di sigaro e-o flake…. e non potrà MAI (a differenza di un gris o un forte) essere recuperato con l'umidificazione domestica. Tutto il resto è chimica (con musica del Califfo)….

Proprio le preparazioni Cavendish (fermentazione indotta insieme ad agenti dolci) garantirebbero la non uscita da un "ciclo alimentare"; così come le tostature e gli ingrossamenti della massa da induzione gastronomica, fino a prova contraria sono IN vece della chimica e non attraverso. Poi, puoesse che sta pure lì, ma non per la natura fondamentale della cosa.

13
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 20 Febbraio 2019, 19:39:42 »
Costerebbe come il Capstan ma nn arrivera'...cmnq e' ora un MacB dietro l algolo e un grande classico che pur dimensionato, dovrai provare..

14
Generale / Re:Cosa state fumando?
« il: 20 Febbraio 2019, 12:29:52 »
Stefano è un "mutante" e la discussione "storica" di genere (inevitabile, tra origini popolari e diverse fasi industriali) non aiuta... ma il prodotto di adesso (immaginando un po' i tuoi gusti), non reperibile in italia, potrebbe andarti: è imho un po' soapy ma in quanto ex tale, la nota dolce-aromatizzato-scuro-forte è "costante" nelle fasi ma a gradi ora molto attutiti,  il prodotto attuale potrebbe gradirti (come magari i precedenti) e senz'altro-direi- no prob per le pipe.

15
E.M. / Re:E.M. , ma non solo
« il: 20 Febbraio 2019, 08:56:32 »
Come era abbondantemente anticipato dai Cao & simili (un po' smussati e "indeboliti" dal proporsi al gusto e alla sanità globali), abbiamo in questi lo scatenamento di una potenzialità unica, nella regione unica per passione, culla storica anche botanicamente parlando, e storia difficile di autentica "sostituzione" post bellica (eradicazione delle risorse locali e risarcimento alle multinazionali per i finanziamenti bellici, con milioni di tonnellate di tabacco "alieno" da somministrare al tabagismo endemico della popolazione): quest'ultimo passaggio, distillatone il lato "buono", contribuisce a una sintesi nuova e del tutto "artistica" tra scuola Americana (degli occupanti) Inglese (per riferimento d' antonomasia) e autoctona (dark air cured). Il fenomeno è un po' quello che per le Pipe è nato circa quaranta anni fa, quando singoli "artigiani artisti" hanno covato la sintesi tra origini rurali e astrazioni industriali, creando le eccellenze che tutt'ora ci rendono unici. Insomma, un "asse" assai più simpatico e creativo di quello che caratterizzò il Secondo Conflitto.

Pagine: [1] 2 3 ... 107