Autore Topic: Le mie pipe  (Letto 123377 volte)

Offline beppegrullo

  • Pipatore Intimo
  • **
  • Post: 12
    • Mostra profilo
Le mie pipe
« il: 12 Ottobre 2007, 16:32:22 »
In venti anni ho accumulato un centinaio di pipe, ma di poche marche, perchè trovata una che mi piacesse, ho perseverato con quella.

E sono: Caminetto (vecchie e nuove), Radice, Don Carlos (la mia passione più recente, pensate che vado a Roma da un tabaccaio di Viale Marconi apposta, perchè non riesco a trovarle), Chacom, Dunhill, Gbd (oltre venti, tutte vecchie).
Vi trovate concordi?

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 917
    • Mostra profilo
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #1 il: 12 Ottobre 2007, 23:21:43 »
Che dire, naturalmente i gusti sono personali...

Indubbiamente Radice gode di tutta la mia stima, così come Ascorti (che produce Caminetto). Dunhill è, per me, un'ottima scelta.

Le altre marche che hai citato le conosco solo di nome, o per averne letto nelle varie pubblicazioni "pipiche" o sui forum.

Io ho seguito un percorso un po' diverso dal tuo, dato che sono molto curioso, ed ho voluto provare diversi marchi.

Questo mi ha portato ad avere due o tre pipe di diversi marchi (Castello, Charatan, Stanwell, Butz Choquin, Parker, Radice, Brebbia, ecc.)
 
Solo due marchi sono abbastanza rappresentati nel mio piccolo parco pipe: Ascorti e Savinelli.

Poi ho diversi pezzi singoli: Ashton, Grenci, Amorelli, Posella, Peterson, Orlik, Jean Lacroix, Ropp, ecc.

A me piace sperimentare e, comunque, mi sono accorto che, a parte realtà industriali tipo Savinelli, con cui sono sempre "cascato in piedi", non trovo che per gli altri marchi ci sia questa costanza di rendimento che mi stimoli particolarmene ad accumulare pipe dello stesso produttore; per esempio, ho (avevo) tre Brebbia di cui una fantastica, una discreta (che ho regalato ad un mio cugino che voleva iniziare a fumare) ed una terribile.

Ti posso, per esempio dire che, anche se mi trovo bene con tutte,  le tre Castello che posseggo sono caratterizzate da un "gusto" ed una conduzione di fumata che potrebbe tranquillamente far pensare a tre produzioni diverse.

Quello che ho notato è che, indipendentemente da prezzo, prestigio e bellezza della trama del legno, ci sono pipe che per me rappresentano livelli di eccellenza, che non so quanto siano ripetibili, e spesso sono proprio alcune pipe apparentemente più "modeste" a concedermi le maggiori soddisfazioni.
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6865
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #2 il: 14 Ottobre 2007, 09:37:02 »
anch'io sono stato e sono uno sperimentatore. Ovviamente ho dei porti sicuri, come Castello, Corsellini, Ceppo, Dunhill, Charatan.

Concordo su Chacom: ottime rappresentanti della produzione francese.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline maubise

  • Grande Acquirente della Roley su Ebay
  • *****
  • Post: 108
    • Mostra profilo
Le mie pipe
« Risposta #3 il: 14 Ottobre 2007, 20:35:14 »
un giorno o l'altro faro' una pazzia e comprero' anch'io una castello.
Devo dire che i miei porti sicuri sono le pipe Brebbia, ho una specie di fissa principalmente per quelle vecchie e strausate.
Alcuni giorni fa, ne ho comprata una che mi sembra vecchiotta e chiedo lumi per la curiosita'.
C'e' scritto naturalmente "Brebbia pura" strerling silver, con vera in argento 800, qualcuno potrebbe indicarmi piu' o meno il periodo in cui e' stata costruita?

Il tutto naturalmente gratise! :roll:

ps l'ho comprata da un amico pagandola solo 30 euro
se in questa vita dovessi recuperare il tempo perduto... farebbero prima a riconcepirmi.
maubise

Offline samael

  • Moderatore globale
  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2738
    • Mostra profilo
Le mie pipe
« Risposta #4 il: 16 Ottobre 2007, 11:17:22 »
Le mie pipe preferite stanno rapidamente diventando le Savinelli, in specie (in ordine decrescente) le Punto Oro (lisce o sabbiate), le Capri e le Giubileo d'Oro.
Appena metterò le mani su una Punto oro finitura corallo (la stessa delle Capri) vi farò sapere quanto esplosivo sia il connubio.
Per ora mi godo la terza Giubileo appena arrivata, nell'elegantissima shape 602.  :wink:

Offline TheGatesOfFate

  • Cavaliere Latakita
  • *****
  • Post: 211
    • Mostra profilo
    • http://www.edonismo.org
    • E-mail
Re: Le mie pipe
« Risposta #5 il: 16 Ottobre 2007, 19:47:35 »
Citazione da: "beppegrullo"

Vi trovate concordi?


Assolutamente no.
Sono oggetti troppo diversi tra loro e non della stessa "classe".

cheers,

TGOF
"E' duro essere religiosi quando certe persone non vengono mai incenerite da un fulmine..." (Bill Watterson)

Offline mmba

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 121
    • Mostra profilo
Re: Le mie pipe
« Risposta #6 il: 16 Ottobre 2007, 20:42:09 »
Citazione da: "beppegrullo"
In venti anni ho accumulato un centinaio di pipe, ma di poche marche, perchè trovata una che mi piacesse, ho perseverato con quella.

E sono: Caminetto (vecchie e nuove), Radice, Don Carlos (la mia passione più recente, pensate che vado a Roma da un tabaccaio di Viale Marconi apposta, perchè non riesco a trovarle), Chacom, Dunhill, Gbd (oltre venti, tutte vecchie).
Vi trovate concordi?


Caro Beppe, come non essere d'accordo... se sono le tue preferite è inutile discutere.

Sarebbe però utile sapere di che forme si tratta per poter condividere la tua scelta o meno.

Io sinceramente preferisco pipe classiche dritte  o semicruve e che siano leggere, poi fra queste forme prediligo alcune marche su altre.

Ci sono ello specifico 4 eccezioni e sono le DON CARLOS della serie Kronos le ho tutte e 4 e mi ci trovo bene.

Fra quelle poi che sono classiche semicurve o dritte e comunque leggere, a seconda delle marche trovo che si sposino meglio con alcuni tabacchi.

Se poi ti piacciono tutte le forme e di marche così differenti... beh sono comunque d'accordo perchè sono i tuoi gusti e alla fine la pipa è un momento così intimo che è diffcile giudicare le prefernze altrui o almeno io mi rifiuto di farlo.

Ciao :)

MMBA
TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

Mi chiamano PREZZEMOLO :)

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 917
    • Mostra profilo
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #7 il: 16 Ottobre 2007, 22:14:45 »
Citazione da: "maubise"

Alcuni giorni fa, ne ho comprata una che mi sembra vecchiotta e chiedo lumi per la curiosita'.
C'e' scritto naturalmente "Brebbia pura" strerling silver, con vera in argento 800, qualcuno potrebbe indicarmi piu' o meno il periodo in cui e' stata costruita?

Il tutto naturalmente gratise! :roll:

ps l'ho comprata da un amico pagandola solo 30 euro


Per quanto ne so io la Brebbia Pura è una pipa con radica teoricamente garantita esente da difetti quindi "pura".

Se non sbaglio la Brebbia ha iniziato a produrla verso la metà degli anni 80.

De più nin zo...
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 917
    • Mostra profilo
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #8 il: 16 Ottobre 2007, 22:19:13 »
Citazione da: "samael"
Le mie pipe preferite stanno rapidamente diventando le Savinelli, in specie (in ordine decrescente) le Punto Oro (lisce o sabbiate), le Capri e le Giubileo d'Oro.
Appena metterò le mani su una Punto oro finitura corallo (la stessa delle Capri) vi farò sapere quanto esplosivo sia il connubio.
Per ora mi godo la terza Giubileo appena arrivata, nell'elegantissima shape 602.  :wink:



Concordo in pieno. Anche io mi sto sempre più scoprendo Savinelliano convinto.

Per quanto riguarda la corallo, ti posso dire che, per me, è entusiasmante: leggerissima, buona, conduzione di fumata ottima.
Sinceramente, per quanto riguarda la fumata, non trovo reali differenze tra Punto Oro e Gibileo, piuttosto ho riscontrato una differenza di prestazioni e di gusto con le pipe dotate di filtro in balsa; questo non perchè quelle col filtro siano peggiori: solo diverse.
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline samael

  • Moderatore globale
  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2738
    • Mostra profilo
Le mie pipe
« Risposta #9 il: 17 Ottobre 2007, 01:06:22 »
Le Capri (in attesa, ripeto, di avere una Punto oro con finitura corallo) hanno una marcia in più rispetto alle Punto Oro, lisce e sabbiate, a mio parere.
Certamente il parere è dettato dalla modesta esperienza: 3 punto oro e 2 capri, un po' poco per giudicare, in effetti.
Le Capri però sono senz'altro più leggere, a parità di shape (ho più o meno lo stesso modello sia Punto oro che capri) e questo è un innegabile vantaggio. Mi paiono anche più resistenti, in termini di numero di fumate consecutive, ma avendoci fumato tabacchi diversi questa prova non è conclusiva.
Stesso discorso, più o meno, per le Giubileo. Mi paiono particolarmente leggere, ma in questo caso il paragone lo posso fare solo "a occhio".

Tutte e tre le serie, però, fumano strepitosamente bene.

PS. nessuna è dotata di filtro in balsa e/o alloggiamento da 6mm. Sono tutte della vecchia (a volte vecchissima) produzione. Ho però una Savinelli 2000 e una Bionda, più recenti e con la predisposizione per il filtro: sono uso sostituire il riduttore con un cilidretto di bambù forgiato all'uopo. La 2000 è altrettanto (tanto) buona, anche se un po' pesantuccia. La bionda è stata la mia prima pipa "vera", quindi appestata dai più svariati tabacchi, aromatizzati inclusi (pochi, in realtà, ma sufficienti per relegarla tra le vecchie glorie che non fumo mai).
Per concludere la carrellata Savinelli, la Artisan e le due Autograph stazionano comunque nel gruppo delle mie preferite, ma peccano in bilanciamento, dimensione e comodità.
Infine, due eredità paterne: una Oscar e una No-Nik pettinata anni 60. La prima sarà pure dignitosa, ma ha due ferite (stuccature tremende) che me la rendono invisa. La seconda è semplicemente nauseabonda, probabilmente a causa dell'alloggio da 9mm con cilindretto in metallo che senza il filtro apposito finisce per rovinare il meccanismo di fumata.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6865
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #10 il: 17 Ottobre 2007, 09:15:28 »
Il problema delle Savinelli, come noto, è quello costituito dal Balsa Sistem, che per me rappresenta una noiosa seccatura. Certo, ho trovato una vecchia Punto Oro che va benissimo e con uno standard elevato di fumata.


Ora come ora sono fossilizzato su una Ceppo e tre Dunhill e fumo solo quelle... tra dieci giorni chissà....
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline RHODESIAN

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 917
    • Mostra profilo
    • E-mail
Le mie pipe
« Risposta #11 il: 17 Ottobre 2007, 21:35:41 »
Citazione da: "Cristiano"
Il problema delle Savinelli, come noto, è quello costituito dal Balsa Sistem, che per me rappresenta una noiosa seccatura.  


Anche per me un tempo era così. Poi, su consiglio di TheGatesOfFate, ho rivalutato completamente la cosa.

Ho riprovato a fumare cercando di liberarmi dai preconcetti e mi sono accorto che la mia P. O. Mister G fuma benissimo e senza problemi.
Ho anche una delle Savinelli marcate Ricchi (credo siano delle Oscar), col filtro in balsa, che mi soddisfa meno, ma non credo che dipenda dal filtro.

Penso che l'avversione verso il filtro in balsa sia in parte dovuta a una sorta di atteggiamento prevenuto di noi fumatori verso certi sistemi, senza reali e concrete motivazioni.

Con questo non voglio dire che il filtro in balsa sia la "manna dal cielo", solo che rispetto a qualsiasi altra forma di filtro ha delle caratteristiche molto positive (assorbimento dell'umidità, capacità di trattenere componenti nocive del fumo, ecc.), senza avere quelle caratteristiche negative di moltri altri sistemi (incremento dell'acquerugiola, influenza su gusto, ecc.).

Ciò non vuol dire, naturalmente, che altri non possano invece riscontrare un'influenza nefanda della balsa; del resto ognuno fuma con la sua bocca..., tutti i gusti son gusti..., ognuno ha diritto a pensarla come vuole, ecc. ecc. ... :)  8)

Come ho già scritto, noto però che tra le pipe con filtro e quelle senza c'è una certa differenza di sapore, anche quando non si usa il filtro. In questo caso, la spiegazione andrebbe cercata altrove. Si, ma dove?...
...e attribuirete alla vostra pipa la strana facoltà di fumarvi

Offline ismaele

  • Cavaliere del Curapipe di bronzo
  • *****
  • Post: 378
    • Mostra profilo
Le mie pipe
« Risposta #12 il: 18 Ottobre 2007, 20:34:51 »
Svariate le marche accumulate in tanti anni di pipa, ma anch'io negli ultimi tempi ho rivalutato alla grande Savinelli, meglio se di vecchia produzione, però. Perché non amo il balsa system? Perché impedisce i passaggi di scovolino durante la fumata, abitudine cui non so rinunciare e per me utile per una fumata sempre asciutta. Evito sopra tutte quelle da 9 mm, quelle da 6 le tollero, meglio però quelle "normali", non facili da trovare. Come rapporto qualità-prezzo le Punto Oro sabbiate sono imbattibili, bene anche le De luxe.
Poi ecco in ordine alfabetico le altre:

Armellini
Ardor
Ascorti
BBB
Becker
Big Ben
Brebbia
Butz Choquin
Castello
Castleford
Ceppo
Charatan
Comoy's Guildhall
dunhill
Enricoro
Fiamma di Re
Foundation
Frabenver
Mastro de Paja
Non canta la Raganella
Parker
Peterson
Radice
Ropp
Santambrogio
Sasieni  (!)
Savinelli
Ser Jacopo
Spanu
Stanwell
Titanus

dimenticato qualcosa....?

Un po' eterogeno come harem, ma non so liberarmi degli acquisti giovanili

Onofrio del Grillo

  • Visitatore
Re:Le mie pipe
« Risposta #13 il: 10 Marzo 2013, 13:48:03 »
Posseggo due Puzzonato


rais

  • Visitatore
Re:Le mie pipe
« Risposta #14 il: 10 Marzo 2013, 18:37:00 »
Io tre Puzzonato, due Mastrarua, una Razziedda, due Funtana ri papiri, una San Giovanello, una Tubba, tre Mastrarua, cinque Spidduta e 4 facci Rispirata.
« Ultima modifica: 10 Marzo 2013, 18:48:23 da rais »