Autore Topic: Latakia puro in Italia  (Letto 195 volte)

Offline enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 851
    • Mostra profilo
Latakia puro in Italia
« il: 26 Luglio 2018, 12:32:39 »
Una domandina facile facile per i più esperti: secondo voi qual è il miglior latakia puro acquistabile in Italia?
Vorrei provare a farmi qualche miscela latakiosa casalinga.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6654
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #1 il: 26 Luglio 2018, 13:05:46 »
quello che coltivo io nell'orto. Ottimo bollito.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Sw4n

  • Venerabile Pipatore a vita
  • *****
  • Post: 192
    • Mostra profilo
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #2 il: 26 Luglio 2018, 15:57:06 »
Al di la' del wellauer che altri latakia in purezza sono disponibili in Italia?
Ma perchè non vai dal medico?! E che ci vado a fare... Non voglio mica smettere di bere o di fumare...

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6654
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #3 il: 26 Luglio 2018, 16:59:39 »
Un tempo c'era il torben dansk, non so se ci sia ancora
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1263
    • Mostra profilo
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #4 il: 26 Luglio 2018, 17:15:53 »
Il Torben c'è, poi il Robert McConnell
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 851
    • Mostra profilo
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #5 il: 26 Luglio 2018, 17:54:22 »
Il Torben c'è, poi il Robert McConnell
Che io sappia, in effetti, solo questi due, a parte quello casalingo di Cristiano, ma va bollito quindi lo scarterei.
Dei due cosa mi consigliereste?

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1538
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #6 il: 08 Agosto 2018, 08:44:24 »
Il wellauer è una cosa mitologica relativa all'epoca in cui non erano pervenuti i due citati da Antonio... la rafinatezza e unicità del primo si confonde nella sostanziale difficoltà-quasi impossibilità d'una testatura certificabile come "autorevole" (non si capisce mai bene cosa ne sia stato fatto dai vari ricognitori reperibili in Rete,  mentre un "test in purezza" moltiplica all'infinito la nebulosità frequente in questi discorsi, anche quando si tratta di fumate normali...). Quello che si può dire dello "Svizzero" è che NON somiglia al Cotton che avemmo (dirompente, rustico, densisssimo), e che è parente prossimo di quelli che abbiamo adesso.

Il Torben (Cipro) e il Mc Connel (Siria) sono abbastanza simili e io un test di confronto in purezza l'ho fatto ed è forse abbastanza credibile sia per la sostanziale fumabilità in purezza dei due (e non è un complimento) sia perché nel giudizio mi limito a una costatazione base:  il McConnel, più secco, ha una tettoia legnosa laddove il Torben, più rotondo, una cupola aromatica consistente, che tra l'altro in miscele succedanee del Balkan OSM (che aveva un 40% proprio di Cipro) aiuta molto a ricordarne certi tipici rimandi...riporto sempre il parere dello stesso Albert R. che sotto mio consiglio mutò a favore del Torben la sua ricetta della Kimiko Teoriko (3 parti Brrebbia 6 in allora busta-1 parte di Latakia puro).

A questo punto quali possono essere le ragioni del Mc Connel? Mah, a mio parere relative proprio alle cose che possono interessare meno chi arriva a comprare del Latakia puro, ma cmnq interessanti: completare una miscela moderna, magari a sua voltas diluita in una base più neutra, per conferire una sferzata latakiosa più rigida; ché aromatismi di Cipro e di altro assieme potrebbero conferire stucco.
« Ultima modifica: 08 Agosto 2018, 12:04:43 da Nic Salamandra »
siamo inthopici fino in fondo

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6654
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #7 il: 08 Agosto 2018, 11:24:27 »
Il mitico Lavoisier che da tempo, tranne qualche saluto di prammatica sui social, non si sente. So che è sempre all'estero il nostro kimiko veliterno.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 851
    • Mostra profilo
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #8 il: 08 Agosto 2018, 12:30:33 »
Grazie, Nic.
Sì, in effetti ho abbondanza di virginia puro e volevo in parte miscelarlo 50/50 (più o meno, poi vediamo) con un buon latakia e basta, lo fumerei così.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1538
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #9 il: 08 Agosto 2018, 13:03:53 »
Mha... dai più chiari fino al rosso imho meglio il Cipro (Torben);e direi anche i neri e misti verso neri se fired. Per gli soved o cmnq trattati-fermentati-conciati, meglio il "Siria" (Mc Connel). Gli americani li lascerei perdere anche perché non li conosco (sufficientemente bene) 8)... per esigenze personalissime di "smaltimento" perché non graditissimi in purezza (ipotizzo, sempre con riferimento agli americani), forse può dire la sua il pur contrario (a ibridarli) Antonio...
siamo inthopici fino in fondo

Offline enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 851
    • Mostra profilo
Re:Latakia puro in Italia
« Risposta #10 il: Oggi alle 12:25:05 »
Ok, terrò presente. Forse tramite Cristiano ci potrebbe essere un contatto in Svizzera, e a quel punto vorrei provare davvero il Wallawer, altrimentri andrò per il Torben.