Autore Topic: Il Pipa Club Italia nella bufera  (Letto 196 volte)

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6784
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Il Pipa Club Italia nella bufera
« il: 04 Dicembre 2018, 13:23:16 »
Molti hanno visto sui social la nuova bufera che si è scatenata sul PCI. Non conosco bene i fatti e non mi sbilancio. La cosa è ben triste. Non so chi abbia ragione e chi torto, e non mi interessa più di tanto. Noi, per quanto agnostici del lento fumo, abbiamo sempre voluto bene al PCI e, quando ne era Presidente il compianto Carlo Lodi, abbiamo collaborato, nell'ottica di un progetto che avrebbe dovuto fare della Federazione qualcosa che usciva dallo stretto ambito delle competizioni per avvicinarsi al mondo per così dire "epicureo".
Mi preme, poichè vengo tirato in ballo nel noto j'accuse della dr.ssa Orefice, precisare con gli amici alcune cose.
Ebbi, non ricordo bene quando, incarico dai probiviri, tra cui Sandro Corsellini,  di tentare una mediazione con Emilia, cui, è noto, mi lega antica amicizia, allo scopo di dirimere le controversie insorte tra la stessa ed il PCI. Questo feci, senza successo, con correttezza professionale e senza prendere le parti di alcuno.
Debbo avvertire che qualunque ricostruzione diversa di questi fatti troverà da parte mia l'opportuna risposta nelle sedi preposte.
Mi preme, ad ogni modo, esprimere la mia vicinanza, e quella, credo, di tutto Rtp, al nostro socio onorario Alessandro Corsellini.
« Ultima modifica: 04 Dicembre 2018, 13:26:26 da Cristiano »
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 700
    • Mostra profilo
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #1 il: 04 Dicembre 2018, 18:33:40 »
Mi potresti segnalare qualche social
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline enrikon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 976
    • Mostra profilo
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #2 il: 04 Dicembre 2018, 21:29:10 »
La passione per la pipa, per come la intendo io (e non credo di essere il solo) non ha niente ma niente a che vedere con intrallazzi vari, interessi privati, cadreghini da conservare o conquistare, ambizioni personali, ecc...

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6784
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #3 il: 05 Dicembre 2018, 13:31:58 »
Mah, io non so nemmeno che tipo di intrallazzi ci possano essere in una realtà così piccola e marginale. Rilevo solo, perchè questo più di tutto mi ha disturbato, che il Corsellini Pipa Club esiste da decenni, si è sempre chiamato così, ha vinto tutto quello che c'era da vincere ed ha fatto la storia del PCI. Che se ne chieda l'estromissione mi pare un fuor d'opera.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1582
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #4 il: 05 Dicembre 2018, 15:38:29 »
Mah non so che questione sia, si capisce che è complicata, dal bandolo quasi inafferrabile, ma delicata e che per giunta si propone a un pubblico che comprede disinteressati-non lettori-non possibilitati a leggere dei e nei social, ove pure si anniderebbero intricati retroscena...

Dunque mi "astengo" (no Rik. ;D) e mi limito a discutere alcune affermazioni generali sulle realtà "piccole"...proprio esse infatti possono ambire alla definizione di una Centralità Rappresentativa; che dunque abbia bisogno di un pensiero rappresentativo che sappia omologare i consumatori per orientarne e circoscriverne i comportamenti.

Naturale che sia così, forse è addirittura un bene, ma diventa un bene maggiore in presenza di suggestioni e stimoli (alla "collettività") del tutto antitetici, altrimenti ci si trova a dire e fare sempre le stesse cose...

Non c'entra niente, ripeto, ho solo estrapolato uno spunto da cose esposte a commento generale sun ns. mondo. :)
siamo inthopici fino in fondo

Offline Sw4n

  • Cavaliere Latakita
  • *****
  • Post: 210
    • Mostra profilo
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #5 il: 06 Dicembre 2018, 17:39:40 »
Mah, non mi pare ci sia nessuna bufera, solo un casino puramente socialmediatico.

Se volete chiarimenti basta chiedere ai rappresentanti del PCI, incluso il presidente, senza basarsi a post su facebook dal senso alquanto misterioso e dai possibili risvolti legali ancora non chiari :)
Ma perchè non vai dal medico?! E che ci vado a fare... Non voglio mica smettere di bere o di fumare...

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6784
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Il Pipa Club Italia nella bufera
« Risposta #6 il: 06 Dicembre 2018, 18:39:28 »
Io ho fatto quanto sopra. I risvolti legali sono pronto a scommettere che ci saranno. Probabilmente, come sempre, la verità sta nel mezzo. Io ho memoria storica di incresciosi episodi di manipolazione commerciale già dal vetusto mondiale di Venezia (98 o 99)...
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it