Autore Topic: Yasmine  (Letto 1212 volte)

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #15 il: 11 Febbraio 2020, 13:23:44 »
In effetti Omnia munda mundis, come disse Pertini ungranduomo di ritorno dai campionati di calcio di Spagna.

La capiscitoria è trasversale, ma anche longitudianale-trans-vestita, su accoppiamenti xenotopici tra arte e eno-ano-logia- e kul-inaria producenti traslazioni assonometriche ortogonali su skematike pre-supposte di Tabacchi&Co si incrocia e tracima grondando imbecillità (più o meno confliggenti con i propri interessi) da circa un ventennio (fascista fascista) debordando (da ogni e dove? dov'e?)  sui nostri penduli sferoovoidi  che già madre natura ci ha omaggiato di inusitata grandezza ma che ora abbisognano, a causa loro, della antica carriola che per tanto tempo, durante i nostri anni più verdi, ha trasportato le terga del mitologico "nonno" mezzo uomo uniruotato biammanicato che era più spesso Tuo un po' meno Mio e quasi mai Suo.
 :-*
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #16 il: 11 Febbraio 2020, 19:23:00 »
Mah. Il capiscitore - per come intendo io bonariamente tutta la faccenda - non è un’altro essere, ma un’altra cosa.
La trasformazione che avviene in lui è quella che avviene da fumatore comune ad un minerale compatto composto da tante pietre interiori che si moltiplicano in maniera infinita ed il cui inventario costituisce la sua stessa ed unica ragione di vita-non-vita.
Diversamente non mi spiegherei video come questo che vi linko sotto, e che per vostra comodità vi sintetizzo così: “tutti i tabacchi in busta fanno cagare, quelli in latta invece sono buoni”. E questo qui è pure considerato un guru del fumo lento.
Capite che non è un uomo che parla, neppure un diversamente-uomo, ma un minerale appunto, “capiscitorio” ovviamente, come sopra ho descritto con difficoltà.
Secondo me.

https://youtu.be/od2WllAka4w
Ethos anthropoi daimon

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 819
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #17 il: 11 Febbraio 2020, 19:28:45 »
A mari semu
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6970
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #18 il: 12 Febbraio 2020, 14:22:04 »
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #19 il: 12 Febbraio 2020, 15:54:59 »
La rivoluzione del gelsomino
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #20 il: 13 Febbraio 2020, 15:33:15 »
L Alta Enologia… lì la fuffa è tanta ed averla mutuata noi è tanto più risibile perché lì si tratta cmnq di prodotti voluttuari, da somministrazioni endemicamente occasionali; pure fossi viziatissimo e ricco sfondato e andassi per le due volte al giorno nei pasti principali, il fumo nelle varie esigenze può arrivare anche alle 16 ore pro die, continuative, per cui l’dea riduzionista in alto secondo la quale tutto è schifoso o al massimo propedeutico (secondo l’età, la competenza, il “dan” insomma) ha il doppio difetto di imitare quella fuffa senza averne il motivo causale ancorché immotivato, e addirittura superarla perché l’enologo snob non disistima i vini “normali”, né chi li beve; di più, i nostri "vini" “normali” superano nemmeno troppo difficilmente alcuni blasoni (ad esempio, Amphora colorato, o anche no, con dark air cured, ma anche kentuky, in infiniti rapporti nella funzionalità quotidiana); di più, lì blasoni e prodotti comuni possono  essere pressoché identici nel tasso alcolico, mentre quello nicotinico ha dislivelli anche paurosi, con le tecniche di tostatura e diluimento da intingolo a secco come nei moderni che abbassano decisamente, permettendo a persone poco tolleranti o nei limiti sanitariamente a rischio, di farsi più docilmente i propri momenti con la PIPA, che sono la cosa centrale; di più appunto,  la Pipa rispetto al Bicchiere é supporto a una totalità di condizioni, non solo a un contenuto materiale… Di più….

Sarà inutile sottolineare che nessuno si riconosce e giustamente nel Capiscitore, come nessuno nel Consumatore Medio, eppure nei rispettivi ambiti sono “figure” che tirano le rispettive economie IT e OT, con la griffe, con la spocchia, col prezzo pazzesco accettato (che sestuplica anziché raddoppiare), con lo status symbol e le mille dinamiche di accettazione-imitazione. Del resto, perché non basta riconoscere, come la buona enologia fa anche quando modesta e pop, che ci sono le eccellenze, la grandi tradizioni, i vini e i tabacchi cui dedicare situazioni altrettanto preziose? (poi per qualcuno sono 10 al giorno, cavoli suoi). No, bisogna fare la riduzione dell’altro a scarto o passaggio ridotto alla sua presunta inevitabile finalizzazione, chissà perché, nonostante che la mancanza di senso dovrebbe essere lampante. Insomma un mondo rovesciato di cui nessuno dei presenti fa parte, o tutti in primis io almeno un pochino sì. Sarebbe un crimine? Neanche per idea! Semplicemente la spiegazione-imho semplicissima, inossidabile- d’un microsistema piccolo che ci riguarda, nelle caratteristiche che hanno preso il sopravvento e hanno portato, sia male o sia bene, a s-popolarizzare la Pipa in decenni nei quali sulle alternative al fumo inalato di sigarette si è fatto e promosso e sviluppato di tutto…

Aspettando il Gelsomino Rosso, cari saluti…  :)
« Ultima modifica: 13 Febbraio 2020, 15:35:21 da Nic Salamandra »
siamo inthopici fino in fondo

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #21 il: 13 Febbraio 2020, 15:44:21 »
Molto giusto e insolitamente ben spiegato, aderisco senza riserve a questo “manifesto” purché non si trasformi in “piattaforma programmatica”.  ;D
Ethos anthropoi daimon

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #22 il: 14 Febbraio 2020, 09:19:38 »
E' interessante come nella nostra lingua "sapere" mantiene ancora il doppio significato, ereditato dal latino "sapio", che rimanda da un lato all'attività dell'intelletto (sapere qualcosa, conoscere) e dall'altro alla sfera dei sensi (sa di qualcosa, avere il gusto di). Il vero capiscitore, allora, è colui che ne capisce perché fonda il suo sapere sul sapore. E scusate se è poco...
« Ultima modifica: 14 Febbraio 2020, 10:15:16 da birdeye »
Proxima fermata, Centauri.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #23 il: 14 Febbraio 2020, 09:51:37 »
Il termine è di Caporaiss, geniale, ma proprio per questo dovrebbe essere fiero che viaggi autonomamente e che nel tempo acquisisca diverse sfumature... l'accezione di fondo però non dovrebbe a mio avviso ribaltarsi, restando grottesco-negativa... poi, sul capire, comprendere, sapere, esercitare saggezza, soppesare senza giudicare etc... ognuno ha tomi salmi o semplicemente proprio "gusti" cui riferirsi... e a trattarne, almeno nel mio caso, annoierei senz'altro... dunque, concordo....
siamo inthopici fino in fondo

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #24 il: 14 Febbraio 2020, 13:39:44 »
E' interessante come nella nostra lingua "sapere" mantiene ancora il doppio significato, ereditato dal latino "sapio", che rimanda da un lato all'attivit� dell'intelletto (sapere qualcosa, conoscere) e dall'altro alla sfera dei sensi (sa di qualcosa, avere il gusto di). Il vero capiscitore, allora, � colui che ne capisce perch� fonda il suo sapere sul sapore. E scusate se � poco...

Ma Capiscitore deriva da capio che ha tanti significati tra i quali anche capire, comprendere, prendere, afferrare, ottenere, appropriarsi, impossessarsi di qualcosa, ecc.; non da sapere (Sapiente - Sapientone).
Il termine corretto nel nostro ambito sarebbe intenditore oppure (meglio) esperto, mentre la genialità appunto di "Capiscitore" sta nella connotazione grottesco-negativa. E' un termine abbastanza usato nel sud qui mirabilmente proposto, come già detto, dal mitico Capo.

Di Capiscitori (appunto sedicenti esperti) se ne trovano in tutti gli ambiti ed anche ad altissimi livelli! Un esempio a caso, si spacciano per Virologi: biologi molecolari, genetisti, veterinari, igienisti, chirurghi, infettivologi, epidemiologi, farmacologi, chimici, informatici, economisti, imprenditori e chi più ne ha più ne metta.
Tutti Capiscitori con la "C" maiuscola! :-*

Speramo bene... :o
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #25 il: 14 Febbraio 2020, 13:57:38 »
Il riferimento a "sapio" l'ho introdotto solo per dire c'è anche chi sa perché parla per esperienza diretta (dal sapere dei sensi a quello dell'intelletto) e non per sentito dire. Magari lo fa con toni che possono sembrare capiscitori; bisogna imparare a distinguere, altrimenti si rischia di cedere terreno all'invidia o al risentimento. Per dirla con Nietzsche : "Che gli agnelli nutrano avversione per i grandi uccelli rapaci, è un fatto che non sorprende: solo che non v'è in ciò alcun motivo per rimproverare ai grandi uccelli rapaci di impadronirsi degli agnellini."
Proxima fermata, Centauri.

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #26 il: 14 Febbraio 2020, 14:06:00 »
Insomma, il Capiscitore è un po' ovunque in itaglia. Il Capiscitore è opinionista per definizione e viceversa. Il Capiscitore quasi sempre ha seguito un corso per corrispondenza o serale a giorni alterni per due settimane con esercitazioni incluse o un master tutti i sabato mattina nell'ultimo fine settimana di ogni mese o un "percorso di sapere capiscitorio" includente seminari dimostrativi, conferenze con Capiscitori Professori e visite guidate. Alle volte, il Capiscitore ha una pergamena scritta con caratteri gotici che attesta che è un "Vero Capiscitore"; più spesso, non ha la pergamena (essendo veramente un vero capiscitore non ha bisogno di attestati, ovvio!) ma ha scritto uno o più volumetti (acquistabili anche online) sull'argomento della sua capiscitoria, ma potrebbe aver scritto anche su argomenti assai differenti in quanto la sua capiscitoria si propaga per contiguità secondo - il teorema di Keplero "ché se nun è farso sarà vero"- , sine die. Il Capiscitore Sommo ha almeno un canale iuturbe o un blogs o un forum o un sito internette o una pagina fecibuk.
 :-*
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #27 il: 14 Febbraio 2020, 14:11:44 »
CVAB & colleghi, non dimenticate il meta-capiscitore,
ovverosia il capiscitore di capiscitori. 
;D
Ethos anthropoi daimon

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #28 il: 14 Febbraio 2020, 14:19:22 »
Il riferimento a "sapio" l'ho introdotto solo per dire c'� anche chi sa perch� parla per esperienza diretta (dal sapere dei sensi a quello dell'intelletto) e non per sentito dire. Magari lo fa con toni che possono sembrare capiscitori; bisogna imparare a distinguere, altrimenti si rischia di cedere terreno all'invidia o al risentimento. Per dirla con Nietzsche : "Che gli agnelli nutrano avversione per i grandi uccelli rapaci, � un fatto che non sorprende: solo che non v'� in ci� alcun motivo per rimproverare ai grandi uccelli rapaci di impadronirsi degli agnellini."

Insomma, se ho compreso bene quello che intendi: Elton John, The circle of life. I Capiscitori soindercircleovlaiv!

Comunque, concordo!
 :-*
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1111
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #29 il: 14 Febbraio 2020, 14:21:35 »
Beh, certo!
Io di Capiscitori me ne intendo!
 :-*
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ