Autore Topic: Yasmine  (Letto 1214 volte)

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 819
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #30 il: 14 Febbraio 2020, 18:32:13 »
E' in ambito pipario che il termine capiscitore è più indicato, sostanzialmente è colui che sa tutto a cui non bisogna insegnare nulla, quanti capiscitori in questo settore ho visto e conosciuto, il capiscitore è colui che fuma latte e tin dei più prestigiosi marchi mondiali e che le sue pipe sono le migliori, guai a contraddirlo o fargli capire qualcos'altro; il capiscitore è colui che odia il kentucky in pipa o meglio il toscano, è colui che odia gli aromatici/aromatizzati perchè ne ha sentito parlare e ne ha fumato solo 1 o 2, il capiscitore è quello che di tabacchi al latakia sa tutto e conosce tutto, ma il capiscitore non so se sa distinguere un vero perique da un falso perique o un orientale coi controcazzi da una tin da 60 euro dall'america, oppure un burley nostrano da un burley di K&K.
Ci sarebbe ancora da scrivere, ma come ha ben detto Claudio Villa sul web è il più attrezzato (feisbuck, forum, utubu, moderatore, amministratore e sito personale)
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 819
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #31 il: 14 Febbraio 2020, 18:40:55 »
Ah dimenticavo, il capiscitore è colui che se non hai fumato il latakia Wellauer o FVF di tabacchi non sai nulla.
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #32 il: 14 Febbraio 2020, 19:19:36 »
Il Fondatore non è contraddicibile poi la cosa più funziona più  si integra di vita propria ma siamo certi che dalla nota umoristico negativa non si esce dire "Buon capiscitore" suona come "illustre kapa e k.zzo" ;)
siamo inthopici fino in fondo

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #33 il: 14 Febbraio 2020, 19:46:21 »
Si d’accordo su tutto ragazzi, ma se non avete mai fumato il Navy Rolls o il Dark Flake, n’ndo annate?! Il toscano nella pipa?? Roba da matti...  ;D ;D
Proxima fermata, Centauri.

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #34 il: 14 Febbraio 2020, 19:47:53 »
Ci riprovo.
Per me il Capiscitore (grottesco, sui generis, ecc...) è colui il quale - nonostante l’esperienza di fumo maturata nel tempo - non è arrivato ancora alla conclusione che il sacro matrimonio (con la pipa) e la prostituzione (pipa in bocca) siano ugualmente convenzionali.
Il Capiscitore è ancora un immaturo, da questo punto di vista; crede ancora che vi sia una sola “convenzionale” Retta Via. Perciò alludevo alla “mineralita’” dei concetti da lui espressi, ritenendoli appunto poco umani.
Il Capiscitore percorre molti sentieri, sperimenta tipologie di tabacchi in continuazione, persuadendosi così di viaggiare attraverso il gusto, ma, in realtà, non vagabonda mai. Al massimo.... va con un “tabacco puttana”, una volta ogni tanto, giusto per spezzare la noia di una vita passata tra Sole Sante Miscele.
Il Capiscitore quindi non è, in definitiva, mai veramente libero dal suo nozionismo che, nozione dopo nozione,  come tanti sassolini s’accumula appesantendolo e rendendolo sempre più rigido, fin all’immobilità totale di pensiero.
Il Capiscitore, per me, quindi, è un “accettatore rassegnato”, che però, paradossalmente è più portato a rifiutare anziché accettare. E questo lo rende anche un pochino frustrato.
Ethos anthropoi daimon

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1153
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #35 il: 14 Febbraio 2020, 20:26:44 »
Io invece ambirei al titolo. Basta non sopportare il toscano in pipa o occorre altro?

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #36 il: 15 Febbraio 2020, 10:30:41 »
Come gusti personali più specifici sono come Birdeye da quarant anni, per le problematiche "culturali" più "comunitarie" quanto solleva il Capo, ramazzottiano come me ma anche la Kommissione Intherna" è la specificità autoctona europea (dark air e Italian Ky) come gemme in combinazione con altri tabacchy "poveri" che sgomenta il Pantheon capiscitorio e apre un filotto di divaricazioni che meritano altre tastiere....
siamo inthopici fino in fondo

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #37 il: 15 Febbraio 2020, 12:58:34 »
Il Ramazzotti citato, nel nostro piccolo mondo ed in tema di capiscitoria  “da social”  sui generis, appartiene alla “Leggenda” le cui basi (o colonne portanti) vanno ricercate unicamente e giustamente nella sensualità e nel piacere panteista ed edonistico del fumodipipa.
Ma la “Leggenda” ramazzottiana è morta, come genere; è stata collettivamente archiviata e rimossa (colpevoli? i forum!) , anche se poi ci sorprendiamo, ancora oggi, nel constatare quanto di “vero” contenesse, umanisticamente parlando quell’approccio.
È tutto ciò prova come la ‘Verità” perseguita con accanimento terapeutico dal Capiscitore  sia utilissima unicamente “ad accrescere gli edifici dell’errore” (qualsiasi forma essi prendano, ed a qualsiasi “convenzionalità” scelgano di aderire).
Ramazzotti e le sue opere andrebbero considerate nella loro contraddittoria integrità e non solo a pezzetti. E nella loro integrità rifuggono i “nozionisti ramazzottiani” in primis, come è normale che sia.

Ed a questo punto mi-auto-aggiungo pure un’altra domanda:
ma il Capiscitore di Pipa & Tabacchi è sempre esistito?
inizia ad esistere con la pipa stessa?
oppure, quando i miei avi discendevano al seguito di Napoleone, lungo la cispadania verso il forte di Palmanova per poi andare in Russia, si poteva fumare la “bouffarde” (e parlarne) senza capiscitoria e capuanate (sinonimo di cazz..te) di mezzo?

Il concetto di “consumatore-medio” in fondo non è così antico.
Appartiene più al 900 che ad epoche antecedenti.
Forse anche quello di “Capiscitore”?

« Ultima modifica: 15 Febbraio 2020, 13:48:07 da Ramon »
Ethos anthropoi daimon

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #38 il: 15 Febbraio 2020, 14:52:32 »
Confesso di non aver mai letto il Ramazzotti nè altri testi sulla pipa e nondimeno non mi sfugge la grandezza del Kentucky, specie - ovviamente - se lavorato a dovere. A me piace sopratutto nelle miscele virginiose Burley based, come la HU Nashville County che sto fumando con enorme gusto in questi giorni
Poi, forse grazie a un processo di mia progressiva decapiscizzazione, mi sono allontanato dai tabacchi di produzione USA che ora percepisco più come ingrediente buono per la farcitura dei loro tacchini ripieni che non come tabacchi da pipa. Truth takes time.

PS: Kentucky buonissimo anche combinato col Perique...
« Ultima modifica: 15 Febbraio 2020, 15:20:46 da birdeye »
Proxima fermata, Centauri.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #39 il: 15 Febbraio 2020, 15:20:08 »
Baffo si capisce che stai dentro la letteratura  d alto cabotaggio ma stai fuori come un davanzale
..Non per la storia che ti senti di narrare ci mancherebbe ma sull attinenza di Ramazzotti ai problemi trattati e negli spunti proposti, che tra l altro non rigurdano leggenda e modelli ma i volgari bugiardini con quello che fumava, che sono opzioni concrete in ogni nostro tempo e che tirandone il filo senza alcuna esaltazione scolastica portano a n precise considerazioni rispetto il marketing del costume odierno...che fatica...proverò a ri soddisfarti in altro tempo e tastiera  ;)
siamo inthopici fino in fondo

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #40 il: 15 Febbraio 2020, 15:21:54 »
Fatica a digitare col phone eh?!
siamo inthopici fino in fondo

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #41 il: 15 Febbraio 2020, 15:28:44 »
Guarda Nic, che non lo dicevo in sprezzo al buon Eppe. È che tra una cosa è all’altra non mi è semplicemente mai capitato di leggerlo. So del suo approccio concreto ed empirico che per certi versi sembrerebbe ricordare quanto faceva Celletti nella recensione delle esecuzioni di opera lirica.
Proxima fermata, Centauri.

Online birdeye

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 127
    • Mostra profilo
Re:Yasmine
« Risposta #42 il: 15 Febbraio 2020, 15:30:27 »
Faticosissimo...ma forse ti riferivi a baffo Ramon...  ::) ;D ::)
« Ultima modifica: 15 Febbraio 2020, 15:35:24 da birdeye »
Proxima fermata, Centauri.

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1686
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #43 il: 15 Febbraio 2020, 15:43:03 »
Ceeeerto il mi Baffo (Stalin) :-* ad majora
siamo inthopici fino in fondo

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Yasmine
« Risposta #44 il: 15 Febbraio 2020, 17:38:23 »
Non ti sforzare, in nessun senso Nic,
fuori sul davanzale dove mi hai messo (non mi sarei mai permesso questa licenza nei tuoi confronti) si respira aria fresca e non viziata dalla “militanza”, di qualsiasi segno o tema sia.
Dici che Ramazzotti proponeva “opzioni concrete” di quel fumava? Ergo Ramazzotti proponeva del mero nozionismo capiscitorio (o banalmente contro-capiscitorio rispetto alla capiscitoria odierna)?
Non concordo, e non concordo perché troppe volte ho letto Ramazzotti stesso “prendere le distanze” dalle sue ricette affermando candidamente che lui non le fumava (e tante volte neppure le “testava”).
Ergo concludo confermando grossomodo la mia tesi: l’approccio più nobile, edonistico ed onirico del Ramazzotti fu quello del vagabondare tra le miscele, inventando, proponendo, fantasticando, millantando, viaggiando attraverso il gusto per il gusto di viaggiare nei fumi di pipa , senza “Verità” e/o porti da raggiungere.
Nell’ultimo suo scritto pubblico, nel quale prende definitivamente congedo dall’argomento, quasi con timidezza “si scusa” per non aver resistito alla tentazione d’aver così tanto “giocato” tra pipe e tabacchi senza esser, di fatto, riuscito a “concludere” nulla, senza alcuna “certezza” da tramandare ai posteri. Questo era Eppe Ramazzotti in profondità, dietro e oltre i suoi “periodi”.
Anche attraverso tutta la sua prosa tematica dei suoi libri ha indicato a tutti noi una “leggendaria” e surreale luna, e come sempre la maggior parte si è fermata a guardare il suo dito (da dentro l’appartamento, ricettario ramazzottiano alla mano).
Questo è quanto.
Buona continuazione.


« Ultima modifica: 15 Febbraio 2020, 18:02:02 da Ramon »
Ethos anthropoi daimon