Autore Topic: La migliore marca per qualitÓ/prezzo  (Letto 87 volte)

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7083
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
La migliore marca per qualitÓ/prezzo
« il: 07 Aprile 2021, 10:42:43 »
Spesso si usa citare il famoso rapporto qualitÓ/prezzo.
Pu˛ essere fuorviante, perchŔ tale rapporto pu˛ averlo una Baldo Baldi (rip) come una Molina.
Diciamo che potrebbe essere utilizzato un criterio del genere: per il prezzo che costa vale molto.
Delimitiamo il campo: si parla di pipe nuove.
Si escludono le marche che hanno millemila serie, come Brebbia, Savinelli e le Francesi in genere.
Il giochino, perchŔ come tale va inteso non potendosi annettervi "dignitÓ scientifica", potrebbe essere divertente ed anche istruttivo.
Conta, credo, l'esperienza.
Comincio io.
Per l'entry level Santambrogio.
Per le pipe di pregio direi, su tutti, Amorelli, ma anche Ceppo.
Per la "novelle vague", che poi tanto nouvelle non Ŕ, Azzinnari e Tendi.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Lacedemone

  • Grande Ustionato del Bic Usa e Getta
  • *****
  • Post: 126
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La migliore marca per qualitÓ/prezzo
« Risposta #1 il: 07 Aprile 2021, 13:31:13 »
Difficile, se non impossibile, definire il concetto di qualitÓ per una pipa, in particolare se artigianale...ci˛ che fa aumentare il prezzo fino a livelli elevati Ŕ il concetto di unicitÓ, definita dalla grana della pipa, assenza di punti neri, macchie di liscio o piccoli crateri che abbiamo richiesto la stuccatura....difatti il prezzo sale soprattutto in base a quanto i criteri di unicitÓ siano presenti in tale pipa.
Ma volendo comunque rispondere a questa domanda stimolante, io direi che il miglior rapporto qualitÓ prezzo lo avevano le Armellini prodotte dal (mai abbastanza) compianto Mauro...mi sembra che Wilma abbia ben imparato dal padre, ma ancora non sono in grado di dare un giudizio approfondito sulla sua produzione.
Il Ceppo ha sempre avuto un buon rapporto qualitÓ/prezzo, come negli anni '90 Rinaldo (ho perso di vista la produzione di Rinaldo negli ultimi anni).
Concludo con una considerazione che avrei dovuto fare come premessa...io fumo la pipa da 27 anni e possiedo circa 190 pipe, la maggior parte delle quali acquistate nella prima metÓ di questo periodo, inoltre la fase pi¨ attiva e compulsiva di acquisto, ricerca e conoscenza del modo primario si Ŕ svolta tra il '94 ed il 2010, per tale motivo le mie valutazioni risentono di un'ottica un po' datata...
"Senza musica la vita sarebbe un errore" F.Nietzsche
"E anche senza pipa" Lacedemone

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7083
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La migliore marca per qualitÓ/prezzo
« Risposta #2 il: 07 Aprile 2021, 13:42:40 »
Naturalmente Ŕ un giochetto e come tale va considerato
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Claudio Villa AldoBrandini CVAB

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1174
    • Mostra profilo
Re:La migliore marca per qualit´┐Ż/prezzo
« Risposta #3 il: 07 Aprile 2021, 14:27:13 »
Becker su tutti, poi Gamboni, poi Becker&Music├▓ e Foundation, poi Dunhill (periodi migliori e quasi sempre limitato alle Root), Parker (miglior periodo  Dunhill a cui spesso faceva riferimento Borpa), Castello natural vergin (Carlo Scott).
 :-*
"I'm going back to Kansas City..."
https://youtu.be/-X3hdFWmerQ

"Iettati a mari!"

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7083
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La migliore marca per qualit´┐Ż/prezzo
« Risposta #4 il: 08 Aprile 2021, 17:52:32 »
Becker su tutti, poi Gamboni, poi Becker&Music├▓ e Foundation, poi Dunhill (periodi migliori e quasi sempre limitato alle Root), Parker (miglior periodo  Dunhill a cui spesso faceva riferimento Borpa), Castello natural vergin (Carlo Scott).
 :-*
Anni del periodo Parker a cui ti riferisci?
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it