Autore Topic: Degli strumenti d'accensione della pipa  (Letto 7180 volte)

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2121
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Degli strumenti d'accensione della pipa
« Risposta #45 il: 18 Maggio 2020, 18:42:24 »
Scusate il ritardo,
enrikon perdona ma  non  ho il Pc  a  casa,
lo sto sostituendo, quindi in questo periodo
non sono entrato nel sito, sto barcamena=
ndomi per ora con  s.phone  e  tablet.... e
qualche sporadico uso del pc dello  studio.

Vengo al dunque, in realtà per me è più
facile accendere con i fiammiferi, tra l'al=
tro io da giovane iniziai con i fiammiferi
non, con accendini, comunque oggi sfrutto
molto l'uso del buon bic, però se  mi trovo
all'aperto l'accendino bic, con un soffio,
di venticello mi si spegne ed,  è  anche
un attimo che se non  ci sto attento  si
brucia il ring del fornello, invece la fiam=
ma del fiammifero è più dolce e, ho no=
tato che se ci sto attento ho più facilità
ad accendere, certo se tira vento non c'è
da fare e serve trovare un punto riparato
dalla avverse condizioni climatiche, op=
pure serve un accendino notevole di quelli
antivento del quale, ne sono sprovvisto,
comunque se tira davvero vento non accendo
la pipa a prescindere, poichè altrimenti il
tabacco lo fumerebbe il vento.
« Ultima modifica: 21 Maggio 2020, 15:01:25 da StefanoG »

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1165
    • Mostra profilo
Re:Degli strumenti d'accensione della pipa
« Risposta #46 il: 19 Maggio 2020, 10:32:49 »
Ricevuto, grazie  :)