Autore Topic: La scoperta di Milano  (Letto 3218 volte)

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
La scoperta di Milano
« il: 02 Aprile 2018, 12:09:53 »
Prendo in prestito il titolo del celebre volume di Guareschi. Antonio e Stefano potranno confermare o smentire le mie impressioni.
Dunque, mi sono mosso nel triangolo magico Noli-Savinelli-Al Pascià.
Noli mi è piaciuto molto per lo stile. Personale in completo scuro e cravatta. Vetrine colme di eccellenze. Castello fenomenali. Grandissimo assortimento di pipe rodate. Davvero sterminato.
Savinelli: si respira la storia. Ci sono delle autograph e delle giubileo fantastiche. Bisogna avere la pazienza di guardare nei cassetti. Si possono trovare serie dismesse a buonissimo prezzo. Ho preso una Octavia rusticata con bocchino hand cut.
Al Pascià: una boutique. Anche qui siamo nella storia.

Non sono entrato da Hobby Fumo perchè dall'esterno mi pareva non avesse nulla di che e c'era un gran rifrullo di pakistani. E' così?
« Ultima modifica: 02 Aprile 2018, 12:25:00 da Cristiano »
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1165
    • Mostra profilo
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #1 il: 02 Aprile 2018, 12:15:17 »
Un bene vivere lontano da certi posti  ;)

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1517
    • Mostra profilo
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #2 il: 02 Aprile 2018, 12:20:33 »
Hai fatto il Triangolo delle Bermude della carta di credito! ;D
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #3 il: 02 Aprile 2018, 12:25:46 »
Aggiungo che da Savinelli, al piano superiore è in allestimento il museo traslocato da Via Dogana.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Sw4n

  • Principe del Cannello
  • *****
  • Post: 271
    • Mostra profilo
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #4 il: 02 Aprile 2018, 16:36:52 »
Io purtroppo non ho una opinione positiva dei tre posti citati tanto e' che vero che nell'ultimo periodo della mia permanenza milanese non ne frequentavo piu' nessuno e prendevo tutto altrove.

Noli lo trovo appunto troppo ingessato per me e a fronte di questa atmosfera "altezzosa" ed elegante ho sempre trovato una relativamente scarsa competenza piparia.
Poi per quanto riguarda l'assortimento e' tutto vero, non esiste posto migliore per acquistare Castello e anche il rodato e' incredibile e non e' difficile acquistare a prezzi decenti e questa e' una cosa non di poco conto.

Savinelli e' per me l'antitesi di quello che vorrei fosse, competenza praticamente assente, prezzi di listino (quindi spesso irragionevoli). Ma magari le cose sono cambiate dalla mia ultima visita e sicuramente sarebbe bello vedere il museo. E non mi sono mai messo a rovistare nei cassetti, mea culpa.
Tutto questo lo dico col malincuore, essendo molto affezionato al marchio e questo negozio mi piacerebbe fosse davvero "un tempio".

Al Pascia', confermo quello che hai detto, e' davvero una boutique e ogni volta che passavo per via Torino (spesso, visto che vivevo vicino piazza 24 maggio) mi fermavo ad ammirare la vetrina, sempre al top. Ma le mie poche esperienze nel negozio sono sempre state piuttosto poco piacevoli e pertanto rimane per me un "guardare e non toccare" o da acquisto esclusivamente on line.

Per quanto riguarda hobby fumo ho sempre trovato un ottimo assortimento di tabacchi ma per le pipe ho notato un progressivo decadimento negli anni, non ho idea di come sia adesso la situazione.

Sara' che non mi sento a mio agio negli ambienti troppo "affettati" e abbottonati ma questo e'  :)
Ma perchè non vai dal medico?! E che ci vado a fare... Non voglio mica smettere di bere o di fumare...

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1517
    • Mostra profilo
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #5 il: 02 Aprile 2018, 18:17:22 »
Hobby Fumo di pipe non ne tiene praticamente quasi più.
Se incappi nella moglie è gentile, se incappi nel marito e chiedi un tabacco che non ha ti dice "io quella roba lì non la tengo"
Poi ogni tanto è chiuso anche nei giorni lavorativi normali.
Però la scelta di tabacchi non è male.
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline Bartleby

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 721
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #6 il: 02 Aprile 2018, 18:56:18 »
...e c'era un gran rifrullo di pakistani.

Mai sottovalutare!

https://www.youtube.com/watch?v=n0GSlDFk_oo

Che bello col pakistano nero e con l'ombrello...  ;D
Preferirei di no.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #7 il: 03 Aprile 2018, 11:59:53 »
Vero!
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #8 il: 03 Aprile 2018, 14:55:28 »
Circa sw4n, debbo dire che io invece, in un negozio di pipe, apprezzo l'eleganza del personale, oltre che l'allestimento. Mi pare che un certo stile si addica al prodotto pipa, fosse solo per memoria di tempi che furono e che ora non sono più. Non dimentichiamo poi l'ubicazione di Noli, ovvero la Galleria, internazionalmente ritenuta un luogo del lusso. Peraltro, ho potuto conoscere il Sig. Luca che mi è apparso molto affabile. D'altra parte anch'io, per quanto vacanziero, ero in giacca e cravatta...
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2190
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #9 il: 03 Aprile 2018, 17:14:09 »
Scusa il ritardo, dunque, di ciò che chiedete Voi notizia, essendo Milanese, dovrei saperne
qualcosa, purtroppo invece ne so poco, un tempo giravo spesso per quelle rotte Milanesi ma,
da svariati anni sono rotte nautiche che non batto più, son cambiate le correnti ed i venti mi
spingono altrove, su altri lidi e, mi piego meglio, le pipe le compro altrove, direttamente presso
artigiani anche se, ogni tanto, una capatina da Savinelli uso farla ancora.
Il noto triangolo delle Bermuda delle carte Visa, perchè tale si tratta, si presta piuttosto bene
per chi è ben dotato di una Carta Visa SuperLusso, i luoghi da Voi citati sono posti storici,
hanno fatto e, in qualche modo proseguono a fare la Storia, con la S maiuscola, della Pipa
a Milano, Noli è un punto fisso per chi cerca lo stile di un tempo andato, negozio meraviglioso
in un angolo di Milano che, è storia a se, qui il tempo si è fermato poichè la Galleria a Milano è
il tempo stesso, è arte e cultura, il tempo nel negozio storico di Noli è fermo a svariati anni fà,
mobili, arredi, stile, cultura, abbigliamento e presenza dei commessi ricorda i tempi passati,
in un certo modo tutto è fin troppo affettato e, fermo, per chi ambisce ad una certa maggior
semplicità, loquacità, assenza di un certo essere ingessati ma, è comprensibile che in un negozio
di tale storia e, locato in un tale luogo storico, tutto resti così com'è, eleganza compresa e
ingessamento compreso, Signori qui siamo nel salotto bene di Milano, è la grande sala dei
ricevimenti di Milano, quindi, forse è anche bene che vi ci si adegui, è bene che vi sia un negozio
in tema con il luogo direi, "Sacro" per un Milanese, quindi è bene che Noli resti quello che oggi
persiste ad essere. Che dire di Noli, a parte che è storia, sul versante pipe ha pezzi notevoli,
belle pipe per non dire bellissime, Castello  da sogno, Dunhill in occasione che meritano un
pensiero e fantasticare, c'è un po di tutto ma comunque, è tutta roba che minimooo necessita
un certo sforzo e, impegno economico, quindi, non è un negozio per tutte le tasche, certo vi
sono anche pipe Dunhill o, Castello a buon prezzo, per quanto però possano
considerarsi a buon prezzo determinati pezzi d'epoca blasonati, parliamo quindi pur sempre di
una bella spesa da sostenere, non a caso ho detto sopra il Triangolo delle Bermuda delle
Carte di Credito, non è un luogo per tutti purtroppo, ma un giro merita, per chi ama anche solo
guardare, a mio avviso, pezzi di pipe importanti da sognare, forse ogni tanto anche solo
un giretto turistico lo si dovrebbe fare, per guardare qualche bella pipa non più di facile
reperibilità sul territorio Milanese. Sul versante tabacchi beh, Noli dice poco, non ha più tabacchi
di taluni tabacchini Milanesi decentemente forniti, di pipe ne sanno abbastanza di tabacco da
pipa non molto, vi è un venditore-commesso abile sul versante tabacco da pipa, gli altri sono
più preparati su altri versanti, quindi bene rivolgersi alla persona giusta.
Savinelli beh, a mio mero avviso è meno affascinante di Noli dal punto di vista estetico, sembra
tutto un po immobile, un po museale,  ma è una mia modesta impressione, il versante pipe
a mio avviso è molto interessante, qui si possono scovare pipe assai interessanti se si ha un
po di pazienza, ve ne sono per tutte le tasche, e volendo, se proprio si vuole spendere anche
molto poco in termini economici, si può anche buttare un occhio alle pipe da cesto grezze Savinelli
o, alle pipe Rossi da cesto finite e, delle Rossi di varia qualità e prezzo, sulle Rossi si riesce a
restare fermi su prezzi assai modici, per il resto davvero si riesce tal volta a trovare anche qualche
bella Savinelli a buon prezzo in somma, un giro da Savinelli vale sempre la pensa farlo.
Al Pascià non lo conosco bene e quindi, non mi esprimo, mi dicono un po tutti che in quanto a
Pipe non è più quello che un tempo era, ma sinceramente non so se sia vero non ci vado davvero
da secoli...., per quanto riguarda il tabacco beh, piuttosto che Noli o, Al Pascia, ricordo che Savinelli
non vende tabacco io, preferisco rivolgermi altrove, per esempio a mio mero avviso meglio
sono forniti Hobby Fumo in Passagio degli Osii, 1, zona centro tra Piazza Mercanti e Via Orefici,
oppure anche fuori dalla zona del centro storico in Via Principe Eugenio, nella tabaccheria
Principe Eugenio, questa ben fornita, qui si gode della possibilità di potercisi recare pure in
automobile che, non è affatto cosa da poco per chi ha spesso fretta, come me.
Detto ciò, di più nun zo.

Offline Sw4n

  • Principe del Cannello
  • *****
  • Post: 271
    • Mostra profilo
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #10 il: 03 Aprile 2018, 17:40:51 »
Circa sw4n, debbo dire che io invece, in un negozio di pipe, apprezzo l'eleganza del personale, oltre che l'allestimento. Mi pare che un certo stile si addica al prodotto pipa, fosse solo per memoria di tempi che furono e che ora non sono più. Non dimentichiamo poi l'ubicazione di Noli, ovvero la Galleria, internazionalmente ritenuta un luogo del lusso. Peraltro, ho potuto conoscere il Sig. Luca che mi è apparso molto affabile. D'altra parte anch'io, per quanto vacanziero, ero in giacca e cravatta...

Ma per carita', anche io sono spesso in giacca e cravatta e non critico l'abbigliamento in se' che comprendo bene quanto sia adatto al luogo. Anche il locale mi piace molto trovando poco attraenti le scarne tabaccherie moderne. Quel che non mi piace e' quella che, per me, e' la mancanza di affezione verso il prodotto che, almeno io, ho sempre percepito.
Non so ora ma almeno quando vivevo li' nessuno dei Noli era fumatore e questo credo sia una pecca in termini di passione e conoscenza per il prodotto. Tranne per un periodo in cui lavoro' li' un ragazzo che era anche su FLP.

Qui a NYC da Nat Sherman sono tutti incravattati ma anche estremamente gentili e appasionati (si puo' fumare nel locale e non e' inusuale trovare un commesso fumare mentre e' dietro al bancone) e con cui una chiacchiera o uno scambio di consigli e' cosa non solo normale ma molto piacevole, cosa che purtroppo non mi e' mai riuscita da Noli.
Ma perchè non vai dal medico?! E che ci vado a fare... Non voglio mica smettere di bere o di fumare...

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #11 il: 03 Aprile 2018, 17:48:11 »
@sw4n Ci sono stato 10 minuti. Troppo pochi per giudicare la competenza o il carattere del personale. Ricordo anch'io uno di flp che lavorava lì, ma me ne sfugge il nome

@Stefano In effetti nei cesti c'erano delle Rossi sabbiate carine e a poco prezzo. La commessa, a mia domanda, mi ha detto che non sono Savinelli difettate, ma esiste un'apposita linea di lavorazione dedicata all'entry level. Come detto, bisogna farsi aprire i cassetti e esaminarli. Puoi trovare, per esempio, vecchie Octavia o don Lisander, serie vecchie insomma, ma interessanti.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 7057
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #12 il: 03 Aprile 2018, 17:49:12 »
Ciò detto, Giovanni Castellana, pur in maglione, se li gioca tutti.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2190
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #13 il: 03 Aprile 2018, 19:43:41 »
Si, in effetti da Noli quel che manca è un personale che davvero
conosca bene la pipa da, esperto utilizzatore di pipa, non che
i commessi non siano all'altezza tutt'altro sono molto capaci,
solo che io preferirei nel caso, avere a che fare con personale
addetto alla vendita che sia un fumatore di pipa, se devo parlare
di pipe e tabacchi vorrei parlare con qualcuno che parla la mia
lingua, questo è il punto, per il resto comunque, non c'è da fare
alcuno appunto alla premiata ditta Noli, meritano la mia stima, 
comunque, io non ci passo da un po di tempo da Noli e, quindi,
non so dirvi se il personale sia sempre lo stesso ma, 5 anni fa
vi era un solo un commesso che fumava la pipa e, quindi,
solo con uno ci si poteva parlare, più o meno approfonditamente
di pipe e tabacchi con la consapevolezza di stare parlando con
qualcuno che, parlava il medesimo linguaggio,
Noli mi è sempre sembrato un luogo molto più accentrato sul
versante pipe che, sul versante tabacco e, quindi, decisamente
più esperti e capaci a trattare di pipe, a me stupii il fatto che i
commessi non fossero fumatori di pipa, anche se ciò non è
uno scontato principio, fermo restando ciò, di pipe se ne intendono
e, ne hanno di belle, il vero ed unico problema è il costo di queste,
non è per tutti o, per molti, piuttosto è per pochi, ma la cosa ci sta,
hanno scelto una gamma settoriale ben precisa ed in fondo, ci si
aspetta questo da un negozio sito in Galleria o, almeno me lo aspetto
io.
Cristiano, io da Savinelli è meglio che non ci vado, perchè tutte le volte
che ci entro ne esco sempre, e dico sempre, con una pipa in mano,
magari anche solo una pipa da 30/40 euro tipo, Savinelli Entry Level,
oppure un Rossi, ma con una pipa esco sempre accompagnato, quindi
meglio se ci penso 10 volte prima di andarci...Si, da Savinelli c'è ne per
ogni tasca, puoi lasciarci duecento euro come 30 euro, e questo in fondo
è la cosa che più mi piace, non c'è il peso dell'impegno e, se sei un po
triste, entri dentro e ti fai un regalino, anche modico, e la tristezza passa,
quanto meno quella nuova pipa cura un po anche l'animo in sordina.
Io, non tanto tempo fa, ci presi per istinto una Rossi da pochi soldi,
ero un po giù di corda e, ci entrai, un po come la Heburn entra da Tiffany
per sentirsi a casa , presi quindi una pipa Rossi da pochi soldi, forse perchè
anche il mio animo quel giorno era da pochi soldi e,
per inciso, questa pipa fuma bene come tante altre anche più blasonate e,
costose, è una delle mie pipe da battaglia che preferisco, poi, da Savinelli,
 ci tornai invece giorni dopo, poco dopo, con l'animo più solare e, presi
una Savinelli Sigla, perchè mi piaceva molto la forma e, mi trasmetteva
bellezza e solarità, in somma rifletteva l'animo che passava in me in quella
giornata ora, sarà un caso o meno ma, questa Sigla è una delle mie che fuma
meglio e, mi regala dolcezze come poche altre, sono francamente molto stupito,
non pagai molto quelle pipe, assolutamente ma, per me, anche queste pipe
ricoprono una certa importanza che va oltre l'importanza che do io a
talune altre pipe blasonate, Savinelli c'è....e per fortuna che c'è. ;)

« Ultima modifica: 04 Aprile 2018, 18:51:02 da StefanoG »

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1687
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La scoperta di Milano
« Risposta #14 il: 03 Aprile 2018, 19:59:15 »
Il rischio di certi posti è barcamenarsi tra il far sentire inadeguato il cliente "non all altezza" e il puntare cmnq al suo "contributo economico". Siccome me ne frego della competenza personale del personale (altra cosa è la cognizione commerciale aggiornata ed "onesta"), reputo Noli positivo su entrambi gli aspetti. Che lo stile adeguato abbinsogni di cravatta lo trovo chitch ma questo è secondario. ...
siamo inthopici fino in fondo