Autore Topic: Le mie pipe  (Letto 143976 volte)

Offline samael

  • Moderatore globale
  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2743
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2100 il: 22 Marzo 2019, 17:24:58 »
Hai vinto alla lotteria?

diciamo ho ben comprato  8)

Offline birdeye

  • Apprendista Fuma e Bevi
  • *****
  • Post: 46
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2101 il: 16 Ottobre 2019, 08:26:31 »
Ehi Sam, una più bella dell'altra. Complimenti!

Zulu, tra l'altro, è forse l'unico shape per cui andrei in deroga alla mia predilezione esclusiva per le pipe dritte. Il fornello inclinato, tuttavia, conferisce a queste pipe un tiraggio piuttosto spedito, non molto adatto alla mia tendenza a dare boccate robuste. A ciò si deve aggiungere che la forma "protesa" richiede dimensioni medio-piccole (Gr. 2-3), per scongiurare problemi di sbilanciamento in avanti e, quindi, di ergonomia. Insomma uno shape che richiede una certa perizia tecnica, sia per chi lo produce, che per chi lo fuma.
Ne avevo una interpretazione di Castello: molto bellina, ma scaldava più della forgia di Sigfrido.
Proxima fermata, Centauri.

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1444
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2102 il: 16 Ottobre 2019, 21:36:51 »
Il parco dunhill si amplia. Tre zulu (Russet, Chestnut, Amber Root)







Una pot Red bark



Una Bruyere



Una Tanshell



Magic Mirror on the wall...... :o
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6922
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Le mie pipe
« Risposta #2103 il: 21 Ottobre 2019, 11:53:28 »
curati Fra. Seriamente.
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 788
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2104 il: 21 Ottobre 2019, 18:51:25 »
Infatti  :D io come birdeye ho fatto fuori in meno di un anno una trentina di pipe nuove e una cinquantina rodate, e non ho finto sono ancora sopra i 100  ;D

Obbiettivo finale prefissato intorno a 50
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline NCH

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1444
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2105 il: 22 Ottobre 2019, 09:27:47 »
Hai vinto alla lotteria?

diciamo ho ben comprato  8)
Fatto bene, ognuno si diverte come vuole, del resto anche quando si cambia l'auto non sempre, anzi molto spesso, non si ha realmente bisogno di un'auto nuova.
I have a feeling we're not in Kansas anymore.

Offline birdeye

  • Apprendista Fuma e Bevi
  • *****
  • Post: 46
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2106 il: 22 Ottobre 2019, 10:02:32 »
Mah, nel mio caso non è una questione di "bisogno" - concetto fumoso e enigmatico, dal retrogusto sempre un po' moralistico - ma di rapporto con le cose. A un certo punto mi sono reso conto il numero crescente di pipe, alimentato dalla smania e mania collezionistica, mi faceva perdere il contatto - spaziale, temporale, sensoriale - con ciò che avevo, offrendomi sempre meno la possibilità di creare una "storia d'uso" con le singole pipe, un po' come fa un musicista con il proprio strumento (paragone ardito, lo so). In questo senso, per quanto mi riguarda, il numero ideale s'aggira introno a 10 esemplari ben selezionati.
Proxima fermata, Centauri.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6922
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Le mie pipe
« Risposta #2107 il: 22 Ottobre 2019, 11:15:54 »
Molto interessante birdeye
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 788
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2108 il: 22 Ottobre 2019, 19:37:52 »
Per quanto riguarda quelle da fumare mi trovi pienamente daccordo, ma ce ne sono parecchie legate a ricordi e ormai mi vien difficile farle fuori; anch'io non apprezzavo in pieno l'oggetto, stava diventando una "droga" all'acquisto e basta.
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)

Offline birdeye

  • Apprendista Fuma e Bevi
  • *****
  • Post: 46
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2109 il: 22 Ottobre 2019, 22:58:53 »
Proprio così, una dipendenza.

Tanto di pipe bellissime ce ne saranno sempre, specie in momento come questo dove solo in Italia c’è una serie di artigiani ancora giovani dal talento straordinario, che hanno studiato con i maestri e ai quali bisogna solo lasciare il tempo di aprirsi compiutamente la propria strada (per inciso, che siano tornati a usare l’ebanite mi riconcilia con la pipa italiana). Anche all’estero c’è fermento; per esempio mi piacciono i lavori di Jesse Jones (USA) o Bruno Nuttens (Belgio). Insomma, guardiamo avanti, ma con la dovuta calma.
Aggiungo una chiosa e vi dirò che anche una certa concitazione collezionistica intorno al “vintage” mi è venuta a noia: e pre-questo, post-quell’altro e il logo colore rosso, bianco o fuxia e la stampigliatura ovale, obliqua o a coda di pesce ecc. ecc. Non so, alla fine ho l’impressione che tutto si riduca a una forma più o meno sofisticata di feticismo fondato su narrazioni mitologiche.
Proxima fermata, Centauri.

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1092
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2110 il: 22 Ottobre 2019, 23:27:44 »
Io non ho ricordi legati alle pipe e comunque non sarebbero quelli a farmele fumare meglio. Quindi vendo e compro solo in base alla soddisfazione in fumata. Comunque 10 pipe mi sembrano poche se vogliamo avere un ventaglio un po' completo.
Io mi sono fatto quest'idea: innanzitutto dividerei il tutto in due categorie fondamentali:  inglesi/italiane (oppure neutre/dolci, analitiche/impastate, asciutte/bagnate, classiche/free hand, bilanciatissime/sbilanciatissime, ecc...). Poi, per ciascuna categoria, individuerei almeno 5/6 shape imprescindibili e di ciascuno shape almeno un paio di misure diverse. In questo modo si arriva velocemente a 20/25 pipe. Poi aggiungiamoci una schiuma, una pannocchia, un paio di radiche per gli aromatizzati, una calabash, ed ecco che in un lampo si arriva alla trentina (come nella vita).
Questo già potrebbe essere un numero sufficiente per una collezione un po' completa, ma anche non troppo elevato per consentirci di alternarle con la dovuta frequenza.

Offline birdeye

  • Apprendista Fuma e Bevi
  • *****
  • Post: 46
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2111 il: 23 Ottobre 2019, 09:37:47 »
Io non ho ricordi legati alle pipe e comunque non sarebbero quelli a farmele fumare meglio. Quindi vendo e compro solo in base alla soddisfazione in fumata. Comunque 10 pipe mi sembrano poche se vogliamo avere un ventaglio un po' completo.
Io mi sono fatto quest'idea: innanzitutto dividerei il tutto in due categorie fondamentali:  inglesi/italiane (oppure neutre/dolci, analitiche/impastate, asciutte/bagnate, classiche/free hand, bilanciatissime/sbilanciatissime, ecc...). Poi, per ciascuna categoria, individuerei almeno 5/6 shape imprescindibili e di ciascuno shape almeno un paio di misure diverse. In questo modo si arriva velocemente a 20/25 pipe. Poi aggiungiamoci una schiuma, una pannocchia, un paio di radiche per gli aromatizzati, una calabash, ed ecco che in un lampo si arriva alla trentina (come nella vita).
Questo già potrebbe essere un numero sufficiente per una collezione un po' completa, ma anche non troppo elevato per consentirci di alternarle con la dovuta frequenza.
Capisco, è una possibilità che in parte ho adottato anche io, come quando - per esempio - cercavo un determinato shape combinato a un dato finissaggio. Tuttavia, in linea generale, per me resta un approccio troppo astratto, una specie di "teorema di completezza" del fumatore di pipa, che dall'idea scende all'oggetto: si stabiliscono delle categorie (nazionalità, sapore, fattura ecc.) e poi si cerca di avere almeno un esemplare per ognuna di esse. Mi chiedo, però, perché dovrei avere una Calabash se le Calabash non mi interessano, perché dovrei avere delle radiche per gli aromatici se gli aromatici non li fumo? No, a me piace pensare la pipa in termini di oggetti concreti, con alcuni dei quali capita che si generi per noi una felice sinergia uomo-cosa difficile da spiegare.
Proxima fermata, Centauri.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6922
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Le mie pipe
« Risposta #2112 il: 23 Ottobre 2019, 10:16:14 »
Avendo praticamente cessato di fumare non compro più. Ma in condizioni normali penso che avrei continuato per compulsum
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1092
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2113 il: 23 Ottobre 2019, 12:26:11 »
Cosa intendi per "praticamente cessato", una pipata al giorno? ...solo il fine settimana? In questo caso io avrei praticamente cessato di fumare fin dall'inizio ;D

Offline caporaiss

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 788
    • Mostra profilo
Re:Le mie pipe
« Risposta #2114 il: 23 Ottobre 2019, 14:02:41 »
Una ventina dedicata a VA/PE - VA - e kentachiose, per come fumo io, bastano e avanzano, schiume comprese.
La picciriddata è ingenua, il colpo di porco è voluto.

Godere delle sconfitte altrui è come essere impotenti e masturbarsi mentre ti trombano la moglie (Gianni Agnelli)

no capo no party ! (CVAB)