Autore Topic: Cosa state fumando?  (Letto 536786 volte)

Offline Garou

  • Cavaliere del Curapipe di bronzo
  • *****
  • Post: 365
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8190 il: 22 Marzo 2019, 22:17:12 »
Medaglioni Davidoff in Ceppo

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1060
    • Mostra profilo
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8191 il: 23 Marzo 2019, 13:37:40 »
Una carica di non meglio precisato "Black gold", gentilmente omaggiatami da TAK, in Castello.

Offline Ramon

  • Gran Maestro Charatanico
  • *****
  • Post: 594
    • Mostra profilo
    • fumodipipa.it
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8192 il: 23 Marzo 2019, 17:49:21 »
Miscela estemporanea di cimette tornabuoni e golden glow in schiuma figurata.
Il mio blog: www.fumodipipa.it

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1060
    • Mostra profilo
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8193 il: 24 Marzo 2019, 13:17:17 »
TAK Kieler Freu(n)de in Castello.

Ah, quello di ieri poi era un aromatizzato. Ero abbastanza sicuro che non mi piacesse il genere, adesso si può togliere l'abbastanza.

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1060
    • Mostra profilo
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8194 il: 25 Marzo 2019, 10:00:40 »
Invece questo Kieler Freu(n)de mi ha abbastanza sorpreso, deve contenere tabacchi a me poco conosciuti come il Burley e il Cavendish, perché ha un sapore veramente strano, che non riesco a classificare nelle tipologie che mi sono note. Non cattivo per carità, ma non mi ha nemmeno entusiasmato. Forza da media a lieve. Da rifumare più volte, anche cambiando pipe.

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2085
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8195 il: 25 Marzo 2019, 18:55:57 »
Buonasera a tutti Voi,
da due giorni sto fumando una Busta di Amphora
Balck Cavendish, abitualmente non fumo aromatizzati,
tendo a fumare Virginia puri, e miscele di Virginia con
altri tabacchi aggiunti a mero condimento, che sia
Kentucky, Burely, Orientali o Latakia, la base strutturante
che impone gusto, forza e, gusto, deve essere Virginia,
il resto deve ornare, apportare sfumature, apportare
intriganti evoluzioni ....quindi, un black cavendish aromatiz=
zato non è in genere componente della mia dieta quotidiana
tabagifera, se pure io tenda a fumare un po di tutto,
eppure eppure questa miscela Amphora mi ha sorpreso
non poco, a me pare sia di qualità, davvero ben realizzata,
Mac Baren con questa miscela scura ha lavorato assai bene,
se fosse stata confezionata in una tin metallica avrebbero
potuto vendere tale miscela quale nobile tabacco di gran classe,
perchè da tutta questa impressione.
     Qualcuno di Voi ha per caso recentemente fumato questa
produzione Amphora di Mac Baren ? qualcuno di Voi , sicuramente
più bravo e degno di me a dissipare la fattura e le componenti,
saprebbe illuminarci a riguardo ?
    nella speranza ci sia qualcuno, colgo l'occasione per salutare
in amicizia, buone fumate a tutti, e buona serata.


Amphora Black Cavendish in Moretti pipe
   

« Ultima modifica: 28 Marzo 2019, 15:28:54 da StefanoG »

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1612
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8196 il: 27 Marzo 2019, 08:54:27 »
Mi stimoli su una questione che a decenni mi ha dato solo delusioni… infatti fino i primi anni 80 il Black era una punta suprema di tutto il tabagonismo mondiale, perché interpretava a suo modo il modello americano "Burley ambra" e Virginia doppia fermentazione (il Cavendish nero), che ora è rappresentato dal Seven Seas Regular (che edita a suo modo il Captain Black bianco): insomma miscela binaria "tradizionale-moderna" di stampo oltreoceanico, che superava di gran lunga i modelli originali conosciuti e citati (altro discorso certe leccornie strepitose portatemi da New York e che non abbiamo mai neanche sognato, fino al similare, anche se non ancora all'altezza, Nat Sherman 509).

Col tempo è diventata una miscela semichiara, lunga come le altre sorelle (VBOK), che è una specie di EM acredolce col celebre Virginia nero a doppia fermentazione a far da specie di "latakia".

Ora, lavorare in qualità su questa ultima formula, può in teoria riportare al  capolavoro (mai riscontrato nei miei scanditi e delusi tentativi), ma non credo mai a QUEL capolavoro, anche perché di mezzo credo potesse esserci, fino ai primi ottanta, una delega di diritti, poi cessata, d'un parente americano o d'una compagnia americana precisi (mia supposizione)…

Cmnq questo Amphora versione "nera" dei suoi fratelli colorati, e non più splendido alieno, torna a suggerirmi un ennesimo tentativo, dopo questa tua osservazione, per cui ti ringrazio ;)
siamo inthopici fino in fondo

Offline Garou

  • Cavaliere del Curapipe di bronzo
  • *****
  • Post: 365
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8197 il: 27 Marzo 2019, 23:37:17 »
Giallo in Radice clear

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2085
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8198 il: 28 Marzo 2019, 17:09:42 »
Grazie Nic per la tua interessante ed, illuminante risposta.

Scusa Nic, mi sapresti dire con esattezza con quali tabacchi è composta la miscela, ne riconosco alcuni ma, non sono certo
neppure di questi, poichè la miscela è assai ben bilanciata, ho l'impressione che tutta la miscela sia in realtà così serratamente composta da rendere perfetto il bilanciamento a tal punto da non riuscire con facilità a scorgere le componenti della miscela, però ho anche il forte dubbio che quel che sento sia tutto solo cavendish e black cavendish in cui, i rimandi alle miscele base VBOK siano presenti ma, sfumati.

In passato nel 2008-2010 ebbi modo di sperimentale bene questa miscela Amphora che, ebbi l'impressione contenesse
una interessante nota aromatica e gustativa di speziata salata affumicata, riconducibile ad un gusto simile al Latakia
ma, non era Latakia, nota che conferiva la peculiarità di questa miscela, presumo fosse del black cavendish dal gusto speziato affumicato..., negli anni che seguirono smisi di fumare questa miscela poichè ebbi modo di trovarla più volte assai cambiata, molto differente per gusto ed aroma, divenne di mio NON gradimento e, decisi di non fumarla più.
Negli anni a venire , grazie a qualche amico che mi donava qualche singola carica, ho proseguito a testare in modo sporadico tale miscela per valutare eventuali nuovi cambiamenti, sperando fossero migliorativi, dopo tanti anni, finalmente,
posso dire che forse questa miscela Amphora di Mac Baren è nuovamente cambiata ed, in meglio, in parte trovo che assomigli un po alle vecchie produzioni che in altri tempi, avevano reso la miscela così nota e, rinomata per qualità e, gusto, unica nota a me negativa, è purtroppo l'assenza rispetto al passato della nota affumicata speziata che qui manca e, che in passato conferiva peculiarità assai interessante a tutta la miscela.

Oggi trovo questa miscela molto raffinata, rotonda, vellutata, di corpo medio e forza media-leggera, a crudo capto un aroma speziato ed erbaceo complesso e fitto che, rende difficile comprendere la natura della erbaceità della miscela,
si capta in modo netto un aroma lievemente alcolico che potrebbe essere  stato indotto in maniera artificiale oppure, potrebbe essere dovuto da maturazioni dei virginia, oppure ancora potrebbe esserci del cavendish mieloso ed alcolico ma,
sono piuttosto tentato a pensare sia una induzione aromatica aggiunta oppure, una maturazione dei virginia cavendish, a crudo oltre l'aroma lievemente alcolico percepisco una nota decisa di ciliegia, tale nota è davvero pungente e ben percepibile da caratterizzare molto l'aromaticità a crudo, in oltre, una nota marcate aromatica al gusto della mela ricca di sfumature lievemente alcoliche fruttate è molto caratterizzante e, altrettanto ben percepibile,  intorno a picchi pungenti crudi di mela, Ciliegia, componente alcolica, fitto fitto si muove una aromaticità erbacea indefinibile con precisione, c'è un ricordo di muschio, compaiono sfumature speziate e, l'impressione di lievi note di castagna e nocciolate, sfumature morbide calde di panna, il tutto fuso dentro una rete fitta fitta che crea una aroma complesso , caldo, autunnale, che ricorda il sottobosco nelle stagioni umide, davvero un gran aroma e assai particolare se non unico per il genere.
Ripeto tutto ciò a crudo.

La miscela è un ribbon facile da caricare, accensione semplice e gestione molto semplice, non scalda non crea acquerugiola, a fine fumata la pipa non è particolarmente sporca, a mio avviso questa miscela rende meglio se fumata in pipe generose e curve, le consiglio, la fumata risulterà più fresca e più ricca di evoluzioni , poichè nonostante sia una tabacco cavendish , black cavendish ed aromatizzato ha una propria evoluzione che nei fornelli generosi appare pienamente, in oltre a livello olfattivo avremo un maggior appagamento, diciamo che , olfatto e gusto si andranno a mescere per donarci un sapore univoco ed, unico.
A mio avviso, nonostante sia una miscela aromatica, il suo comportamento appare tutt'altro che da miscela aromatica, piuttosto a molto di un naturale dai gusti complessi e fitti, ben bilanciati, è una miscela assai bilancita, non ci sono squilibri, ogni tabacco non prevarica e gioca sia in modo singolo che orchestrale per donare gusto ed aroma , i tabacchi appaiono
compresi dentro una rette fitta e soffice ben strutturata, la miscela che pareva fortemente aromatizzata in fumata stupisce per la qualità complessa di note che paiono naturali, spariscono quasi del tutto le note fortemente aromatiche e gustative che caratterizzavano così tanto a crudo la miscela di sapori fruttati e speziati, non si sente per nulla la ciliegia, molto moltoo lontanamente si capta il ricordo sfumato di gusti quali la mela, il dolce zuccherino del gusto alcolico, la morbidezza soffice vellutata della panna, il caldo sapore della castegne , tutto è piuttosto un rimando di ricordi gustativi che restano nasosti in fondo ad un tabacco, in cui domina una nota fitta di tabacco da un gusto ed profumo vellutato e dal richiamo autunnale,
naturale e assai vellutato, probabilmente un sapiente uso di pressioni a caldo, forni e cotture, a me ha colpito quello che credo essere una presenza di speziatura riconducibile credo a tabacchi orientali o a quel che di loro resta dopo la probabile lavorazione culinaria. In fumata la miscela sento nettamente una componente scura data dal Balck Cavendish di Virginia che, pur essendo ben presente pare mai travalicare su altri tabacchi, a mio avviso questa miscela contiene una positiva dose di orientali, anche se probabilmente trasformati da processi di lavorazioni poichè, sento una nota speziata, ricca in gentili nascoste evoluzioni che emergono di colpo per tornare in fretta a nascondersi nella fitta trama ben bilanciata.
A mio avviso, per essere una miscela in busta da 10 euro aromatizzata, Mac Baren ha fatto un gran bel lavoro, questa miscela avrebbe meritato una nobile lattina metallica che avrebbe nobilitato la miscela, dal mio punto di vita, è una delle migliori miscele in busta aromatizzate, unica per aroma e gusto, a mio avviso è una miscela che pare autunnale, dai ricordi di boschi ricchi di sapori tipici di quella stagione umida e pungente, che regala complessità aromatiche complesse ricche di sottobosco.




« Ultima modifica: 29 Marzo 2019, 15:38:28 da StefanoG »

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1612
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8199 il: 29 Marzo 2019, 09:42:23 »
Questione terminologica: i nomi restano comunemente dentro un cerchio intellettuale neofitario, come giusto. Altrettanto giusto però è non scandalizzarsi se di tanto in tanto qualcuno discute sulla coerenza rispetto le cose. Aromatizzata è una miscela che ha una versione profumata, con relativi ricaschi nel casing, rispetto una versione base "naturale"... virgolettato perché la cosa riguarda basi sia pur'esse aulenti per processi di lavorazione (ad esempio i Flake); sia per appartenere a misture continentali, normalemente vicine al mondo del sigaro-sigaretta, che soprattutto nei paesi freddi presentano delle addizioni, se vogliamo, sociali.

Sul Black, preferendo descrizioni di tipologia culturale (americano), temporale (moderno), componentistico-culinario (Virginia, cavendish. fermentato etc..), in realtà abbiamo delineato un prodotto che più tabacco da Pipa non si può:… induzioni gastronomiche, fermentazioni indotte etc... sono infatti cose ataviche; cose cui la "modernità" ha aggiunto coltivazioni mirate, selezioni, "blendistica" varia e un uso ulteriore del "fuoco" per tostature e infinite sfumature in questo ambito… oltre certo ad adeguamenti industriali alle necessità dei numeri, della distribuzione etc..

Tornando al Nostro, la mia impressione è che sia passato da una dimensione americana a una più europea, potendosi rappresentare adesso come un melange completo Cavendish "chiaro" (VBOK, una sorta di Amphora Base con sfumature organolettiche proprie), completato da un caratterizzante scuro che è il famoso Virginia BC ultra fermentato, che dà il nome al preparato, anche qui esattamente alla euopea, quando diciamo "perique mixture", o "latakia mixture", riferendoci a una parte minore della miscela, ma che ha il potere di caratterizzarla.
« Ultima modifica: 29 Marzo 2019, 09:46:19 da Nic Salamandra »
siamo inthopici fino in fondo

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2085
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8200 il: 29 Marzo 2019, 15:46:18 »
Grande Nic, ottima la tua, per me è tutto assai interessante ed utile a comprendere meglio.
Ciò che hai scritto, mi ha aiutato a comprendere , meglio sarebbe dire, dissipare alcuni dubbi.
Unica cosa, non credo vi sia alcuna nota di Perique o di Latakia, vi sono note speziate ma sono differenti
e, più vicine a rimandi per gusto agli Orientali non resinosi, così come credo non si senta un qualcosa
di acidulo e di pane lievitato, di aceto, riconducibile anche solo alla lontana al Perique, siamo molto
lontani da queste note, qui piuttosto le note sono assai più calde, rotonde, dolci ed amare, con qualche
lontano rimando assai evidente di speziatura naturale fresca tipica forse di alcuni orientali, la miscela è
davvero molto bilanciata e fitta, e credo che qui tutto sia davvero composto da vari generi di cavendish
e black cavedish.

Se proverai ancora questa miscela, mi piacerebbe che venissi poi qui, a lasciare una tua vivida
impressione.
« Ultima modifica: 29 Marzo 2019, 18:35:32 da StefanoG »

Offline Nic Salamandra

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1612
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8201 il: 29 Marzo 2019, 16:01:32 »
Senz altro...per chiarezza specifico che non intendevo parlare di affinità gustative (se non vagamente) ma affinità europee, per stilemi strutturali e nominali, nel senso di una "spezia"caratterizzante (nella versione "americana" era qualcosa di più dato il sistema binario con Burley non tostato) che titola una miscela "lunga"..
siamo inthopici fino in fondo

Offline StefanoG

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 2085
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8202 il: 29 Marzo 2019, 18:46:13 »
Ok comprendo ciò che dici, ed è estremamente interessante, in quanto in giro nessuno parla dei tabacchi
considerando ciò che tu esprimi, il tuo è un modo per guardare le miscele molto interessante, che permette
di comprendere il tutto in modo più completo, come osservare qualcosa da più punti di vista differenti che
permettono di rendere più chiara la visione reale di un oggetto.

Se non ho inteso male, quindi, questa miscela Amphora parte da una tipica miscela Americana storica binaria a
base burley naturale (nessuna operazione a calore, cottura, pressione a caldo), per giungere ad una miscela
lunga, VBOK, continentale Nord Europea, che oggi si avvale di un passo avanti grazie di aggiunta di una visione modern test che fa utilizzo di cucina spinta, forni, calore, fuoco, induzione alimentare e, ciò, alla fine, trasforma
i tabacchi di base di partenza di qualcosa d'altro.

Se è come ho compreso io, è tutto molto interessante.

Offline enrikon

  • Cavaliere di San Dunillo
  • *****
  • Post: 1060
    • Mostra profilo
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8203 il: 30 Marzo 2019, 13:48:27 »
Sempre quella roba lì tedesca, in Dunhill.

Offline Cristiano

  • Moderatore globale
  • Sovrano Grande Pipatore Generale
  • *****
  • Post: 6872
    • Mostra profilo
    • http://www.studiolegaleciani.it
    • E-mail
Re:Cosa state fumando?
« Risposta #8204 il: 03 Aprile 2019, 11:14:08 »
Ovvia, quasi finito il London Flake...
"Bohhh tieniti le tue adorate dunhill e pipe da snobe i tuoi tabacchi da bancarella del mercato" Cit. toscano f.e.

Cave Secretarium

www.studiolegaleciani.it